Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Svanisce il sogno portoghese del team Kopron Scot

Svanisce il sogno portoghese del team Kopron Scot

Svanisce il sogno portoghese del team Kopron Scot

Le sessioni di prove del sabato per il Gran Premio Marlboro del Portogallo, nelle quali i due piloti del team Kopron Scot, Andrea Dovizioso e Simone Corsi, avevano imposto il proprio ritmo, lasciavano immaginare che avrebbero dominato anche le azioni in pista della domenica. Invece, in gara, la fortuna ha girato le spalle ai due adolescenti italiani, che non sono riusciti a portare a termine il Gran Premio. Dopo la partenza, il primo a soccombere è stato il pilota di Roma, che uscendo da una curva si è trovato davanti la KTM di Casey Stoner, alle prese con un problema nel cambio, e non ha potuto evitarla, cadendo sul rettilineo. La moto del pilota australiano, che era rimasto a digiuno di punti nelle ultime quattro gare, si è danneggiata parecchio nel contatto e Stoner l´ha parcheggiata poco dopo a bordo pista, abbandonando la competizione.

Il vero colpo di scena però è arrivato poco dopo, quando l´attuale leader del campionato della ottavo di litro, che girava in testa dopo aver recuperato una brutta partenza, ha forato un pneumatico. Dovizioso ha perso poco a poco terreno ed è rientrato al box, senza riprendere la gara. È la prima volta che il pilota di Forlì non riesce a classificarsi

Anche l´avversario più diretto del capoclassifica del campionato, Roberto Locatelli, dopo aver girato nel gruppo di testa per gran parte della gara, è stato protagonista di un´uscita di pista. In seguito ha ripreso la competizione, però è riuscito solamente ad arrivare nono.

Il trionfo è stato per lo spagnolo Héctor Barberá, che con quella di Estoril ha già accumulato tre vittorie in questa stagione e riapre la lotta per il titolo della serie. Il pilota del team Seedorf Racing ha approfittato del fatto che uno dei titolari del team, il calciatore Clarence Seedorf, fosse presente nel circuito per assistere alla gara della 125cc e ha dato meglio di sé. Dopo essere partito dalla decima posizione dello schieramento, ha guidato aggressivamente e ha contenuto l´offensiva incessante da parte della KTM di Mika Kallio. Il pilota spagnolo ha battuto sul traguardo di 151 millesimi di secondo il finlandese che, grazie alla seconda posizione, ha conquistato il primo podio del 2004, il secondo della sua carriera.

Jorge Lorenzo, che aveva dominato l´ultima gara, sulla pista di Brno due settimane fa, ha avuto la meglio nella battaglia per il terzo gradino del podio, nella quale si scontravano non meno di quattro piloti. Il pilota della Derbi, infatti, è riuscito a precedere sul traguardo i connazionali Pablo Nieto e Alvaro Bautista, rispettivamente quarto e quinto, e il romagnolo Marco Simoncelli, sesto. Talmacsi, Pesek, Locatelli e Perugini completano la classifica dei primi dieci.

Il risultato di Estoril è costato caro a Locatelli nella corsa al titolo. Infatti, grazie all´esito della gara della 125cc di Estoril, Dovizioso conserva la leadership del campionato con 183 punti, mentre Barberá scavalca il pilota del team Safilo Oxydo e si porta al secondo posto, distaccato di 20 punti. Locatelli scende alla terza posizione della generale, a nove punti dallo spagnolo, ma la corsa al titolo rimane ancora molto aperta.

Tags:
125cc, 2004, GRANDE PREMIO MARLBORO DE PORTUGAL, RAC

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›