Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Dovizioso è deciso a conquistare il titolo

Dovizioso è deciso a conquistare il titolo

Dovizioso è deciso a conquistare il titolo

Lo sfortunato contrattempo che Andrea Dovizioso ha avuto in Portogallo lo scorso fine settimana non ha fatto perdere la fiducia al pilota di Forlì per quanto riguarda il nome del prossimo Campione del Mondo della 125cc. Il pilota del Kopron Team Scot non è riuscito a portare a casa neanche un punto al Gran Premio Marlboro del Portogallo per un pneumatico forato ed è stato costretto a rientrare ai box quando girava in testa. Dovizioso ha parlato di quest'incidente come di un episodio isolato e continua a considerarsi il principale aspirante alla corona dell'ottavo di litro.

`Sono arrivato in Portogallo convinto di poter fare un buon risultato, ero sicuro di poter vincere, invece c'è stato quel contrattempo che ha messo fine prematuramente alla mia gara, ma non è un grande problema, perché sono tanti i punti di vantaggio che ho al comando del campionato. Quella vite nel pneumatico è stata solo una grande sfortuna, ma non ipoteca la corsa al titolo´.

Dovizioso, che fino a domenica scorsa era l'unico pilota della categoria che aveva concluso tutte le gare disputate in zona punti, facendo segnare un quarto posto come peggior risultato, spera di potersi rifare nella prossima prova del calendario, in programma in Giappone tra 10 giorni.

`Adesso per la gara di Motegi sarò ancora più motivato a trionfare, dal momento che sarebbe un modo di dimostrare a tutti che se non fosse stato per un pneumatico forato non avrei avuto avversari. Vado in Giappone per vincere, è il mio unico obiettivo. Inoltre conosco bene quel tracciato e vi sono sempre andato benissimo quindi sono sicuro che sarà così anche quest'anno´.

Il capoclassifica della serie si mostra sicuro anche per quanto riguardano le previsioni per le prossime gare. `Delle altre quatto prove che rimangono da disputare prima che il Campionato del Mondo abbia fine posso dire che non mi preoccupano. Il Qatar forse potrebbe essere la più difficile, dal momento che è una pista che non conosco, però quest'anno la moto è molto facile da mettere a punto, arriviamo nei circuiti ed è necessario poco lavoro perché si adatti alla pista. Quindi sono fiducioso delle mie possibilità e credo che anche il Qatar non sarà un problema. La pista della Malesia invece non mi è mai piaciuta e non vi ho mai fatto risultati sorprendenti, ma visto come stanno andando le cose credo che anche lì non ci saranno problemi´.

Quando rimangono ancora 125 punti in palio, Dovizioso ha un comodo vantaggio di 20 punti sul secondo classificato, lo spagnolo Héctor Barberá e di 29 su Roberto Locatelli, ma se deve definire i suoi avversari non ha dubbi e segnala il pilota di Bergamo come il più pericoloso.

`I principali avversari per il titolo sono, guardando la generale, Barberá e Locatelli, due piloti completamente diversi. Credo che Locatelli sia il più pericoloso, il rivale da temere, perché è veramente forte. È determinato e ha un buon ritmo. Ha avuto anche lui un problema in Portogallo, ma è un caso isolato, come quello che è successo a me. Barberá invece è molto giovane, senza esperienza. Non lo vedo con un ritmo elevato e quando vince è anche dovuto all'esaltazione del momento´.

Tags:
125cc, 2004, GRANDE PREMIO MARLBORO DE PORTUGAL

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›