Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Rossi sa che a Motegi l´aspetta un duro lavoro

Rossi sa che a Motegi l´aspetta un duro lavoro

Rossi sa che a Motegi l´aspetta un duro lavoro

Valentino Rossi ha ammesso che la prossima sarà una delle gare più dure della stagione. Questo pilota Yamaha, infatti, questa domenica torna a correre nella casa dell´Honda. Rossi, che lo scorso inverno lasciò un costruttore per unirsi al suo rivale, sa che questo fine settimana le Honda, con la loro maggiore potenza, avvantaggeranno i suoi principali avversari sul lunghi rettilinei di Motegi e sa anche che non sarà facile per lui difendere i 29 punti di margine su Sete Gibernau, che gli permettono di mantenere il comando della generale.

`Ogni gara che rimane da disputare è molto importante adesso che ci troviamo nelle ultime fasi della stagione´, ha detto Rossi, che ha riscontrato più potenza nella sua YZR-M1 dopo aver effettuato dei test con un nuovo sistema di scarico a Estoril, nei giorni successivi alla suo trionfo sul tracciato portoghese. `Quella di Motegi sarà molto importante, forse la gara più difficile per noi. Questo è un circuito Honda e loro schiereranno anche un pilota wildcard in più. Sarà abbastanza difficile battere tutti, ma ci proverò. L´accelerazione è l´aspetto fondamentale di Motegi. Ci sono tre rettilinei nei quali si corre in quinta e uno che si percorre in sesta. Spero che troveremo la potenza di cui abbiamo bisogno.

`Questo non è uno dei miei circuiti preferiti, ma darò il massimo. Le prove d´oltreoceano sono sempre più difficili, perché in Europa ci si sente di più a casa: hai il tuo motorhome e tutto il tuo team. Invece nelle gara transoceaniche ti trovi peggio, ti senti un po´ più solo´.

Il desiderio di Rossi è quello di rimanere isolato in testa alla classifica del Campionato fino a quando il Motomondiale torni in Europa per la disputa dell´ultimo assalto, a Valenzia il 31 ottobre, anche se sa che forse le cose si decideranno proprio in quell´occasione.

`Credo ancora che sia possibile che il Campionato si decida nell´ultima gara, ma ovviamente sarebbe meglio se così non fosse!´, ha poi aggiunto il pilota di Tavullia. `La vittoria di Estoril è stata molto importante perché Gibernau si era mostrato più forte nel Gran Premio Gauloises della Repubblica Ceca´.

`Nella gara di Motegi del anno scorso si classificarono cinque Honda nelle prime cinque posizioni, quindi sarà abbastanza difficile per noi. Però tutti nel team vogliamo quella vittoria quindi scenderemo in pista a cercare di raggiungerla! ´

Per vedere in esclusiva il test di Rossi con l´ultima versione della YZR-M1 a Estoril, effettuato la settimana scorsa assieme ad alcuni dei suoi avversari nella MotoGP, clicca il collegamento al video nella parte superiore della pagina.

Tags:
MotoGP, 2004, CAMEL GRAND PRIX OF JAPAN, Valentino Rossi

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›