Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Gibernau conosce Asimo

Gibernau conosce Asimo

Gibernau conosce Asimo

Oggi meriggio Sete Gibernau ha continuato la sua crociata per diventare il pilota di punta dell´Honda nella MotoGP e ha conosciuto Asimo, il robot prodigio del costruttore giapponese. La discussione che i due hanno mantenuto non è stata divulgata, ma l´umanoide ha avuto la meglio in una serie di esercizi attitudinali, nei quali partecipavano anche Nicky Hayden e Andrea Dovizioso.

´È stato un pomeriggio molto divertente; Asimo è veramente incredibile´, è stato il commento di Gibernau. ´Gli ingegneri dell´Honda sono fantastici e la tecnologia attuale supera qualsiasi aspettativa´.

Devono essere disputate ancora cinque gare prima che si concluda la stagione 2004 e passando a parlare al weekend di gara, nel quale Gibernau dovrà difendere l´onore dell´Honda dall´invasione capeggiata dal suo principale rivale nella lotta per il titolo, Valentino Rossi, lo spagnolo si è mostrato ottimista.

´A partire da adesso ogni Gran Premio è importantissimo. Sono concentrato come sempre e voglio affrontare ogni gara nel modo migliore. Non posso dire quale tracciato mi piace o quale si adatta di più alla mia RC211V perché il successo in gara dipende da quanto ci mettiamo a trovare l´assetto giusto.

´A Estoril abbiamo avuto dei problemi per tutto il weekend perché non avevamo trovato il setting perfetto per la moto e sappiamo tutti come è difficile lottare per la vittoria quando c´è qualcosa che non va. Nel lunedì successivo al Gran Premio in Portogallo siamo rimasti nel circuito per provare e sono convinto che possiamo essere ottimisti per le ultime cinque gare. Sarà importante riuscire a controllare la pressione e Valentino è un vero esperto sotto questo aspetto´.

´Al momento è il Campione del Mondo, io non sono mai stato in una situazione simile ed è per questo che voglio continuare a migliorare e a lavorare duro con il team. Qui dovremo trovare un compromesso tra frenate e accelerazioni e c´è una curva a 90º che deve essere superata con una guida aggressiva. È una pista che si adatta molto alle caratteristiche delle Honda e inoltre in passato vi ho fatto buoni risultati´.

Tags:
MotoGP, 2004, CAMEL GRAND PRIX OF JAPAN

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›