Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Gibernau ha davanti un´impresa durissima

Gibernau ha davanti un´impresa durissima

Gibernau ha davanti un´impresa durissima

Sete Gibernau ha ammesso che lo aspetta una missione molto dura se vuole aggiudicarsi il Gran Premio Camel del Giappone che si disputa domenica sulla pista di Motegi, dopo disastrose prove di qualificazione che non gli hanno permesso di superare la quinta fila dello schieramento. Gibernau era arrivato in Gippone con l´intenzione di ridurre il distacco di 29 punti da Valentino Rossi nella generale, ma si è trovato fin da subito alle prese con problemi di set-up che non sono ancora stati del tutto risolti.

´Nonostante un piccolo miglioramento non siamo riusciti a migliorare il crono di ieri e a risolvere i problemi´, è stato il commento di Gibernau al termine della sessione di qualifiche definitive del sabato. ´È la peggiore qualifica di tutto l´anno, proprio in un weekend così importante per il campionato.

´Spero di trovare qualche soluzione valida nel warm up e salvare il Gran Premio anche se non era la prospettiva con la quale eravamo arrivati qui. Il problema principale resta la gomma anteriore e, anche se il passo non è male (abbiamo girato ad un passo di 48 basso), non sarà facile recuperare posizioni partendo così indietro. Io non mi arrendo e domani darò il massimo´.

Per il compagno di squadra di Gibernau nel Telefonica Movistar Honda, Colin Edwards, le cose sono andato molto meglio e lo statunitense ha dichiarato che non si è mai sentito così bene sulla sua RC211V, che monta un nuovo telaio arrivato dall´Honda venerdì.

´All´inizio del turno di prove siamo usciti con il pneumatico anteriore sbagliato, sono dovuto rientrare e siamo ritornati al setting di questa mattina, abbiamo cambiato anche pneumatico anteriore ed il feeling è migliorato´, ha detto Edwards. ´Adesso il feeling con la moto è perfetto, quando il set up è giusto tutto diventa facile. Per la prima volta in tutto il campionato sento veramente la moto e ogni cambiamento che effettuiamo si avverte immediatamente´.

´Sono ottimista per domani, parto dalla seconda fila e il mio passo di gara è intorno a 48 e mezzo. L´obiettivo sarà quello di lottare davanti´.

Nonostante i progressi fatti da Edwards, il team manager Fausto Gresini non poteva nascondere il suo disappunto per i problemi di Gibernau, dal momento che le possibilità di conquistare il titolo cominciano a ridursi.

´Oggi è stata una giornata particolarmente difficile´, ha dichiarato Gresini. ´Sete non è mai partito così indietro e non è riuscito a trovare un buon feeling con la moto nell´entrata in curva. È un vero peccato perché questo é un weekend decisivo per il campionato ed era importante stare nelle prime posizioni per lottare per la vittoria´.

´Analizzeremo tutti i dati e cercheremo di fare il massimo per aiutarlo´.

´Colin ha un buon ritmo e speriamo che possa ribaltare positivamente un weekend così difficile. Speriamo che possa fare una bella partenza e stare nel gruppo di testa´.

Tags:
MotoGP, 2004, CAMEL GRAND PRIX OF JAPAN, QP2

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›