Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Al team Suzuki la mischia alla prima curva è costata cara

Al team Suzuki la mischia alla prima curva è costata cara

Al team Suzuki la mischia alla prima curva è costata cara

John Hopkins e Kenny Roberts, che difendono i colori del team Suzuki MotoGP, sono i due piloti che hanno avuto la peggio nel brutto incidente verificatosi alla prima curva del Gran Premio Camel del Giappone, disputato oggi sul circuito di Motegi, nel quale per miracolo nessuno degli interessati ha riportato lesioni gravi. Hopkins è stata la prima vittima della grinta sfoderata alla partenza da Loris Capirossi, che voleva raggiungere la testa del gruppo e che è entrato in contatto con lo statunitense, facendolo cadere. Cadendo Hopkins ha riportato la frattura di due costole e una ferita profonda nella natica.

Il suo compagno di squadra Kenny Roberts è stato danneggiato ancora di più dall´incidente, dal quale è uscito con un gomito slogato e con diverse bruciature sul fianco destro, lesioni che escludono la sua partecipazione alla prossima prova in calendario, nel Qatar tra due settimane. Invece Hopkins dovrebbe poter prendere parte alla prima visita del Motomondiale in Medio Oriente.

Anche Capirossi si è fatto male in questa caduta. Il romagnolo ha riportato una leggera commozione cerebrale e due fratture nel piede destro. Max Biaggi, Colin Edwards e Nicky Hayden, gli altri tre piloti coinvolti in questa mischia, ne sono per fortuna usciti illesi.

Tags:
MotoGP, 2004, CAMEL GRAND PRIX OF JAPAN, John Hopkins, Kurtis Roberts

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›