Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Capirossi dovrà mettercela tutta per recuperare

Capirossi dovrà mettercela tutta per recuperare

Capirossi dovrà mettercela tutta per recuperare

Loris Capirossi dovrà impegnarsi per poter guarire dalle lesioni riportate domenica a Motegi per essere dichiarato idoneo a prendere parte al Gran Premio Marlboro del Qatar, che si disputa tra due settimane. Il pilota romagnolo infatti nell'incidente alla prima curva del Gran Premio Camel del Giappone si è procurato una leggera commozione cerebrale e la frattura di due ossa del piede destro. La sua Ducati è entrata in collisione con la Suzuki di John Hopkins causando una mischia di sei piloti alla prima curva della gara giapponese, ma il pilota afferma di non ricordare dettagli dell'incidente.

´Non so cosa sia successo, mi sono trovato per terra´, ha ammesso Loris più tardi, ancora nella Clinica Mobile. ´Peccato, mi dispiace, comunque le gare sono fatte così e può succedere´.

´Questa sarebbe stata una gara importante per noi: eravamo andati ben sia durante le prove sia stamattina nel warm-up ed eravamo convinti di poter far bene, invece è finita alla prima curva´.

´Questa è una pista particolare, un po' strana e anche l'anno scorso alla prima curva erano caduti in 4 o 5 tra cui anche Troy. Adesso cercheremo di fare bene la prossima gara´.

Il direttore del team Ducati Marlboro Livio Suppo ha visto come anche l'altro pilota della scuderia, l'australiano Troy Bayliss, cadeva e ha dichiarato che le cose non avrebbero potuto andare peggio per il suo team.

´Questa poteva essere la miglior gara della stagione, invece è senza dubbio una giornata da dimenticare´ ha detto Suppo. ´Durante il warm-up Loris aveva il terzo miglior tempo e aveva girato con un ritmo davvero ottimo e anche Troy era messo bene. Purtroppo Loris è stato coinvolto in un brutto incidente alla prima curva e non ha potuto dimostrare tutto il suo potenziale che sono sicuro gli avrebbe permesso di salire sul podio´.

´Troy, stava facendo una gara incredibile, ma purtroppo è caduto mentre stava occupando la quinta posizione a cinque giri dalla fine e sembrava potesse addirittura superare Melandri e Nakano che lo precedevano. Nel 2003 su questa pista avevamo faticato parecchio, ma le prove di questo weekend ci hanno dimostrato quanto la moto sia cresciuta in questa stagione. Pensiamo positivo: i piloti non si sono fatti male, abbiamo dimostrato che potevamo stare con i migliori. arriveranno tempi migliori´.

Tags:
MotoGP, 2004, CAMEL GRAND PRIX OF JAPAN, Loris Capirossi

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›