Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

La Kawasaki festeggia il primo podio

La Kawasaki festeggia il primo podio

La Kawasaki festeggia il primo podio

Shinya Nakano è stato autore di una splendida performance nella gara "di casa" e ha ottenuto la terza posizione, un risultato storico per il team Fuchs Kawasaki Racing. Si trattava infatti del primo podio per il costruttore da quando due anni fa è ritornato a disputare la categoria della MotoGP, due anni fa proprio sul circuito di Motegi con un pilota wilcard.

Motivato dai fan della Kawasaki che sventolavano le bandiere verdi, Nakano si è lanciato all'inseguimento della Yamaha di Marco Melandri e per 18 giri ha cercato di raggiungere la terza posizione. Il momento critico è arrivato al giro 19, alla fine del rettilineo posteriore, e Nakano ha frenato in ritardo superando Melandri all'interno.

La Kawasaki aveva conquistato l'ultimo podio nella classe regina grazie a Kork Ballington, che era arrivato nel 1981 al Gran Premio in Finlandia, a Imatra, ai comandi di una KR500. Il team manager Harald Eckl ha avuto parole di elogio per il suo pilota.

`La cosa più importante di questo pomeriggio è stata la motivazione che ci dà questo risultato per le prossime gaqre, dal momento che oggi abbiamo visto il potenziale della Ninja ZX-RR,´ ha dichiarato Eckl. `Sono molto contento per tutto il team Fuchs Kawasaki Racing e anche per la Bridgestone, perché ha lavorato duro negli ultimi mesi.

‘Oggi finalmente abbiamo visto dei risultati. Senza Shinya oggi non avremmo potuto raggiungere il podio. Ha realizzato uno splendido lavoro. Alex ha girato facendo tempi costanti ed è arrivato decimo, ma ha lottato molto durante tutto il fine settimana per trovare il ritmo giusto e questo è un fattore da tenere in considerazione. Arriverà anche il suo momento´.

anche Nakano era entusiasta per essere riuscito a evitare la caduta multipla alla prima curva ed essere salito per la seconda volta nella sua carriera sul podio di una gara della MotoGP. La prima volta che aveva concluso un Gran Premio della classe regina nella terza posizione era stato al Sachsenring, nel 2001, con una Yamaha.

`È un risultato fantastico per me, per la Kawasaki e per la Bridgestone. Già dalla partenza mi aspettavo un incidente alla prima curva, perché è molto stretta. Sono passato all'interno e occupavo la quarta posizione. Poi per molti giri ho cercato di superare Melandri, ma senza riuscirci. Nelle ultime fasi della gara però avevo ancora una buona aderenza nel pneumatico posteriore e questo mi ha avvantaggiato. Sapevo che Melandri avrebbe cercato di passarmi all'interno ed ero preparato alla sua mossa´.

`Avrei anche potuto girare in tempi più bassi alla fine della gara, ma l'ultimo giro è stato probabilmente il più lungo della mia vita come pilota. Aspettavo solo di vedere la bandiera a scacchi. Non potevo credere di essere terzo´.

Tags:
MotoGP, 2004, CAMEL GRAND PRIX OF JAPAN, Kawasaki Racing Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›