Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Youichi Ui, entusiasta del proprio debutto nella MotoGP

Youichi Ui, entusiasta del proprio debutto nella MotoGP

Youichi Ui, entusiasta del proprio debutto nella MotoGP

Youichi Ui ha chiuso in modo positivo la sua prima avventura nella categoria della MotoGP. Il pilota giapponese, che aveva accettato di correre per il team WCM al Gran Premio Camel del Giappone in sostituzione di Michel Fabrizio, ha concluso la gara in quindicesima posizione. Questo risultato gli ha permesso di conquistare un punto per il team che gli ha dato l´opportunità di correre la gara di casa´.

Il veterano Ui, che ha sempre disputato la categoria della 125cc, era stato lasciato a piedi dal team Abruzzo Aprilia prima della gara di Brno e dopo aver portato a termine la gara di Motegi si mostrava molto soddisfatto del suo debutto nella classe regina.

`Per me è stato un fine settimana fenomenale´, ha spiegato il pilota, che ha 31 anni. `Mi è piaciuto guidare la moto, anche se è stato molto difficile. Il problema principale è stato prendere confidenza con il freno motore. Non riuscivamo a fare in modo che la moto rispondesse sempre nel modo che io volevo e questa mancanza di regolarità rendeva quasi impossibile trovare il limite entrando nelle curve´.

`So che avendo più tempo a disposizione avrei potuto andare molto meglio, ma anche così mi sono divertito tantissimo´, ha poi aggiunto Ui. `Quando Peter mi ha detto che avrei potuto correre, non riuscivo a crederlo. Prima, per molte settimane non riuscivo a prendere sonno perché sapevo che mi sarei pero il Gran Premio in Giappone e sapevo che almeno 150 membri del mio fan club avevano già comprato il biglietto e sarebbero rimasti delusi, perché il team con il quale disputavo la 125cc non voleva più farmi correre´.

nonostante l´enorme soddisfazione, il pilota ha ammesso che il suo risultato è stato influenzato anche dall´andamento della gara.

`Prima della gara avevo deciso che volevo portarla a termine, anche se sapevo di non essere abbastanza preparato per mantenere un buon ritmo con una moto della MotoGP´, ha concluso Ui. `Ovviamente l´ottavo di litro richiede una preparazione completamente diversa. Guardando i tempi delle prove, sapevo anche che mi avrebbero doppiato e non volevo ostacolare i piloti più veloci. Evidentemente ho concluso la gara in zona punti grazie alla caduta di sei piloti alla prima curva... ma le gare sono anche questo!´.

Tags:
MotoGP, 2004, CAMEL GRAND PRIX OF JAPAN

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›