Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Dovizioso spera di seguire le orme di Pedrosa

Dovizioso spera di seguire le orme di Pedrosa

Dovizioso spera di seguire le orme di Pedrosa

Dopo aver ereditato all'inizio della stagione l'Honda ufficiale che era di Daniel Pedrosa, il vigente Campione del Mondo della 125cc, le prestazioni di Andrea Dovizioso nel 2004 sono state molto simili a quelle del suo coetaneo spagnolo.

Dovizioso questo fine settimana arriva in Qatar con un comodo margine di 45 punti che gli garantisce la testa della generale dell'ottavo di litro, due in meno rispetto al vantaggio che vede Pedrosa al comando della classifica del campionato della 250cc. Dal momento che rimangono solo quattro gare da disputare, il pilota di Forlì sa che se si aggiudicasse la vittoria di due prove potrebbe imitare le gesta del giovane talento spagnolo e proclamarsi campione in Malesia.

Come è successo quest'anno a Pedrosa nella quarto di litro, Dovizioso ha mantenuto il comando dalla rpova inaugurale della stagione, in Sudafrica ed è stato avvantaggiato dalla mancanza di costanza dei suoi principali avversari, mai come nell'ultima gara disputata, a Motegi, quando Roberto Locatelli, secondo, è caduto nell'ultimo giro e Héctor Barberá, terzo, è stato costretto al ritiro per un problema meccanico.

Entrambi i piloti sabato prossimo dovranno sfoderare le unghie al Circuito Internazionale Losail perchè un altro scivolone da parte loro renderebbe le cose veramente facili a Dovizioso, che potrebbe intascare il titolo conquistando qualche punto a Sepang. Barberá, in particolare, cercherà disperatamente di tornare a vincere e, dopo una stagione piena di altibassi, vorrà chiudere in bellezza la stagione aggiudicandosi il titolo in occasione dell'ultimo Gran Premio, la gara di casa a Valencia.

Ognuno dei cinque piloti che occupano le prime cinque posizioni della classifica può ancora vincere matematicamente il titolo, anche Jorge Lorenzo e Pablo Nieto. Gli altri militanti della categoria invece sanno bene che la corsa al titolo è ormai un'impresa dalla quale sono rimasti esclusi e lotteranno nelle ultime quattro gare solamente per affermarsi nella classe.

Assieme a Casey Stoner, a Steve Jenkner, a Stefano Perugini e ad Andrea Ballerini, Nieto è uno dei cinque piloti che hanno già conosciuto il sapore della vittoria, ma che non sono riusciti a salire sul gradino più alto del podio questa stagione e in questi tempi di contrattazioni per tutti il Circuito Internazionale Losail sarà lo scenario ideale per dimostrare il proprio valore.

Tags:
125cc, 2004, MARLBORO GRAND PRIX OF QATAR, Andrea Dovizioso, Dani Pedrosa

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›