Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Nel Qatar Gibernau vince mentre Rossi cade

Nel Qatar Gibernau vince mentre Rossi cade

Nel Qatar Gibernau vince mentre Rossi cade

Sete Gibernau si è aggiudicato la vittoria della prima gara spettacolare disputata nel Circuito Internazionale Losail del Qatar, mentre Valentino Rossi, dopo essere stato costretto a partire dal fondo della griglia, è caduto mentre cercava di recuperare terreno e di avanzare nel gruppo.

La posizione sulla griglia di Rossi è cambiata perché gli è stata inflitta una penalizzazione di sei secondi sul tempo fatto segnare nelle qualifiche, perché il suo team si era preoccupato di pulire la posizione di partenza della sua Yamaha. La stessa penalizzazione è stata inflitta anche a Max Biaggi, per lo stesso motivo.

Questa doppia penalizzazione ha cambiato l´ordine di partenza del contingente della MotoGP e i due italiani sono stati obbligati a prendere il via dal fondo della griglia, un cambiamento che ha riacceso le speranze di Gibernau di poter accorciare le distanze con Rossi nella classifica generale. Gibernau partiva dalla terza posizione dello schieramento e già nel corso del primo giro è riuscito a sorpassare Carlos Checa, che venerdì aveva guadagnato la pole e che aveva mantenuto il comando nelle primissime fasi della sessione.

Alla partenza, Rossi è letteralmente sfrecciato, scavalcando quattordici posizioni e raggiungendo l´ottava posizione, per poi avanzare ulteriormente nei tre giri successivi fino a raggiungere il quarto posto, alle spalle di Colin Edwards.

Purtroppo, due giri dopo, il vigente Campione del Mondo è arrivato un po´ troppo lungo ed è finito sull´erba artificiale che circonda la pista edl Circuito Internazionale Losail e ha perso il controllo della sua Yamaha. Uno spettacolare incidente dal quale Valentino è uscito senza gravi conseguenze, ma sufficiente a impedirgli di riprendere la competizione. Nel corso del nono giro Edwards ha superato Checa e si è lanciato all´inseguimento del suo compagno di squadra Gibernau, che viaggiava da solo al comando, senza però riuscire a contendergli la vittoria.

`Abbiamo fatto un importante passo avanti e abbiamo fatto il miglior risultato possibile in un weekend ad alta pressione´, ha dichiarato Gibernau, che dopo la gara nel Qatar si è avvicinato a Rossi nella classifica del campionato e che adesso è distaccato di soli 14 punti dal pilota di Tavullia.

`Un´altra volta il mio team ha saputo attuare nel migliore dei modi e ne sono contentissimo. Ci siamo concentrati al massimo sul lavoro da fare perché sapevo che se ce l´avessimo messa tutta saremmo stato capaci di fare progressi. Sono contento per i 25 punti e anche per questa splendida gara, ma non voglio che questo mi distragga´.

`Siamo di nuovo al top e questa è la cosa importante. Il vantaggio di Rossi si è ridotto, ma la prossima gara in Malesia è un Gran Premio come tutti gli altri´.

Rubén Xaus, alla sua prima stagione nella MotoGP, ha conquistato il primo podio, approfittando anche dei problemi di carburante che hanno frenato la gara del connazionale Carlos Checa quando mancavano tre giri alla bandiera a scacchi.

Alex Barros è arrivato quarto, dopo aver effettuato una rimonta per rimediare alcuni inconvenienti che gli avevano fatto perdere terreno nelle prime fasi della gara. Mentre percorreva il quarto giro è stato spinto all´esterno da Rossi e in seguito si trovava proprio dietro Shinya Nakano quando la sua Kawasaki ha avuto visibilmente dei problemi di motore e la grande quantità di fumo generata dalla moto lo ha fatto uscire di pista e scivolare al 18º posto.

Nicky Hayden ha completato la classifica dei primi cinque, mentre Max Biaggi ha corso una gara di rimonta, scavalcando posizioni e approfittando dei numerosi ritiri per raggiungere la sesta posizione. Dei 22 piloti schierati alla partenza infatti, Checa, Nakano, Troy Bayliss, Loris Capirossi, Neil Hodgson e Marco Melandri hanno abbandonato per problemi meccanici, mentre Jeremy McWilliams e Nobuatsu Aoki sono caduti.

Ad assistere a questa prima storica gara mediorientale c´erano la Famiglia Reale del Qatar e altri dignitari locali, ma anche sportivi di fama internazionale che attualmente giocano in campionati del Medio Oriente, come ad esempio Gabriel Batistuta, Frank e Ronald de Boer, Frank Lebeouf e Josep Guardiola.

Tags:
MotoGP, 2004, MARLBORO GRAND PRIX OF QATAR, RAC

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›