Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Una giornata incredibile con un finale da dimenticare per Rossi

Una giornata incredibile con un finale da dimenticare per Rossi

Una giornata incredibile con un finale da dimenticare per Rossi

Una giornata incredibile con un finale da dimenticare per RossiValentino Rossi non dimenticherà facilmente il primo Gran Premio Marlboro del Qatar della storia del Mondiale, che per lui si è trasformato in una giornata piena di controversie e con un finale disastroso.

Il vigente Campione del Mondo della MotoGP è stato obbligato a prendere il via dal fondo della griglia, dal momento che la Direzione Gara ha incolpato il suo team di infrangere il regolamento per aver cercato di lasciare della gomma sull´asfalto proprio all´altezza della terza fila della griglia, la casella dalla quale Rossi doveva partire.

Il team di Rossi, il Gauloises Fortuna Yamaha ha presentato un appello contro questa decisione, indicando che stavano solo indicando un punto a Rossi per il warm up della mattina, perché potesse avere un riferimento per scegliere la giusta traiettoria entrando nella prima curva.

Dopo essere partito dalla 21ª posizione, Rossi ha rimontato fino all´ottava posizione in pochi secondi e ha continuato ad avanzare spettacolarmente nel gruppo fino a quando, mentre percorreva il sesto giro, la sua gomma posteriore ha toccato il bordo della pista ed è diventata incontrollabile.

`Prima di tutto vorrei dire che sono rimasto molto sorpreso e ancora più deluso dalla decisione di farmi partire dall´ultima fila´, ha detto Rossi dopo la gara. `Credo che non ci sia coerenza nelle decisioni prese a questo proposito´.

`In gare precedenti altri piloti hanno pulito le proprie posizioni di partenza e non hanno dovuto subire sanzioni. In effetti, la mia squadra ha fatto quello che ha sempre fatto anche con Doohan quando la pista era sporca. Io non ne sapevo niente, lo sono venuto a sapere a fatto compiuto´.

`Alla fine, in gara ho commesso un errore. Ho spinto al massimo nei primi giri e quando gli sono arrivato dietro, mi sono subito reso conto che Colin andava un po´ meglio di me. Sono andato largo alla penultima curva e ho toccato l´erba´.

`I primi andavano forte, ma pensavo davvero di essere in grado di salire sul podio. Fortunatamente non mi sono fatto male. Ero un po´ preoccupato per il dito, ma non è niente di serio´.

Dopo la gara nel Qatar il vantaggio di Rossi al comando della generale si è ridotto a 14 punti, ma il direttore del suo team Davide Brivio sostiene che il team non ha perso la calma: `Pessimo week end´,ha detto Brivio. `Lasciamo il Qatar senza aver fatto risultato e con zero punti, ma le gare sono così´.`Valentino è ancora in testa al Campionato con un vantaggio di 14 punti, quindi adesso dobbiamo reagire e lottare fino alla fine. In Brasile eravamo in questa stessa situazione e ne siamo usciti ancora più forti di prima. Ci sono ancora tre gare quindi tutto può ancora succedere´.`Prima di tutto vorrei dire che sono rimasto molto sorpreso e ancora più deluso dalla decisione di farmi partire dall´ultima fila. Credo che non ci sia coerenza nelle decisioni prese a questo proposito. In gare precedenti altri piloti hanno pulito le proprie posizioni di partenza e non hanno dovuto subire sanzioni. In effetti, la mia squadra ha fatto quello che ha sempre fatto anche con Doohan quando la pista era sporca. Io non ne sapevo niente, lo sono venuto a sapere a fatto compiuto´. `Alla fine, in gara ho commesso un errore. Ho spinto al massimo nei primi giri e quando gli sono arrivato dietro, mi sono subito reso conto che Colin andava un po´ meglio di me. Sono andato largo alla penultima curva e ho toccato l´erba. I primi andavano forte, ma pensavo davvero di essere in grado di salire sul podio. Fortunatamente non mi sono fatto male. Ero un po´ preoccupato per il dito, ma non è niente di serio´.

Tags:
MotoGP, 2004, MARLBORO GRAND PRIX OF QATAR, Valentino Rossi

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›