Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Doohan si prepara per la gara di Phillip Island

Doohan si prepara per la gara di Phillip Island

Doohan si prepara per la gara di Phillip Island

Mancano solo pochi giorni al Gran Premio Cinzano di Australia e il centauro australiano più famoso, Mick Doohan, è tornato in sella a una moto da corsa, una cosa che ha fatto poche volte da quando si è ritirato cinque anni fa.

In realtà, nello stesso giorno è salito in sella a due moto da corsa. Ma ciò non deve trarre in inganno, il cinque volte Campione del Mondo non ha intenzione di ritornare a correre. Doohan ha preso parte a una giornata in pista al Winton Raceway, nello stato di Vittoria, assieme al campione australiano della Superbike e della Supersport Adam Fergusson, a Josh Brookes e a Jason O´Halloran.

Si è trattato di una giornata tranquilla, nella quale Doohan non si è preoccupato affatto di fare giri record, ma voleva divertirsi in pista. Inoltre, ha parlato volentieri del panorama del Campionato del Mondo e della gara in calendario per la settimana prossima a Phillip Island.

´Mi piace sempre molto andare là (a Phillip Island)´, ha detto Doohan. `Ci sono degli impianti fantastici e credo che i proprietari hanno in mente un futuro grandioso per il circuito, quindi è bello poter vedere come evolve< .

´Credo che le corse motociclistiche e le corse motoristiche in generale continueranno a lungo a essere organizzate a Phillip Island. Tornare là e vedere le MotoGP in pista… sono moto impressionanti da vedere e da ascoltare. Spero proprio che ci sia molto pubblico´.

Doohan, che ha conquistato ognuna delle sue 54 vittorie con un´Honda, ha dichiarato che la marca alata ha ancora la miglior moto della serie, ma ha anche aggiunto che il vigente Campione del Mondo Valentino Rossi è sempre il pilota più forte della categoria.

`Mi piacerebbe moltissimo vedere le Honda risorgere´, ha detto Doohan. `Abbiamo vissuto dieci anni pieni di vittorie e di buoni risultati. La Yamaha è molto vicina e credo che forse potrà xxx.

`Valentino ha un vantaggio di quattordici punti, che non sembra gran cosa, ma Sete sarebbe preoccupato se avesse un margine di soli quattordici punti, quindi il distacco da Valentino in realtà non è piccolo´.

`Gibernau ha disputato una buona stagione, ma senza riuscire a fare risultati regolari. Alla fine tutto sta nel pilota e ancora oggi nel motociclismo è il pilota a fare la differenza´.

´Anche se l´Honda sfoderasse altri venti cavalli, bisognerebbe essere in grado di utilizzarli. Una moto non vale da sola. È il pilota che riesce a trovare l´equilibrio e ha far rispondere la tecnica nel modo giusto´.

`L´Honda sicuramente può costruire una moto migliore che la Yamaha, ma a fine giornata Valentino è piu veloce di mezzo secondo rispetto ai compagni di marca e di norma due o tre decimi più veloce dei piloti Honda. Un pilota deve essere sempre veloce, anche nelle gare, non solo in qualifica´.

Doohan ha voluto dare la propria opinione anche su altri militanti della categoria e ha parlato delle prestazioni promettenti dello statunitense John Hopkins e dei giovani australiani Chris Vermeulen, che attualmente disputa il Mondiale della Superbike, e Casey Stoner.

`La Suzuki ha bisogno di un nuovo Kevin Schwantz. Non sono così lontani adesso. John Hopkins è un pilota con grande talento e ultimamente sembra essersi `svegliato´. La Kawasaki sta migliorando, mentre la Ducati quest´anno ha sbagliato decisamente strada. L´Aprilia ha sbagliato invece il disegno del motore, ma il futuro di questo sport si preannuncia interessante. Il panorama in dieci anni è molto migliorata e i migliori costruttori ci saranno sempre´.

`Credo che Vermeulen ha una carriera fantastica davanti a lui e credi che più avanti quest´anno ci saranno delle sorprese per lui. Forse c´è in serbo qualcosa anche tra un paio d´anni. È un pilota con la testa sulle spalle.

`Potrebbe anche venire a fare una visita al team (la scuderia ufficiale Honda MotoGP) e più avanti ci sono molte possibilità per lui… è un ragazzo che l´Honda non vuole perdere d´occhio per il futuro´.

`Mi piacerebbe vederlo. Magari non quest´anno, ma l´anno successivo ci sarà un posto per lui con il team per la MotoGP dell´HRC (Honda Racing Corporation). Anche Stoner continuerà a migliorare´.

Tags:
MotoGP, 2004, CINZANO AUSTRALIAN GRAND PRIX, Mick Doohan

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›