Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Tamada frenato dal traffico nel secondo giorno di prove

Tamada frenato dal traffico nel secondo giorno di prove

Tamada frenato dal traffico nel secondo giorno di prove

Sabato pomeriggio, a Sepang, Makoto Tamada ha dichiarato di sapere bene cosa gli ha impedito di migliorare il tempo che ieri gli aveva garantito la pole provvisoria. Il pilota giapponese spera di poter fare una bella gara dopo il deludente weekend nel Qatar ed è ottimista dopo aver visto la performance delle sue Bridgestone sul tracciato malese.

`Traffico, molto traffico´, ha spiegato Tamada. `Quando sono uscito per fare un giro veloce e per confermare la pole, mi sono trovato dietro a due piloti più lenti e ho perso ogni occasione per migliorare. Adesso possiamo scegliere gomme più dure ed essere lo stesso competitivi anche con lunghi run. Sono soddisfatto di questo e dei dati che abbiamo raccolto per i pneumatici´.

`Rossi ha trovato presto un ritmo molto buono, fin dalla sessione della mattina, ma adesso dovremo vedere se gli altri riescono a mantenere il proprio ritmo per tutta la gara. Nel warm-up di domani mattina proverò qualche cosa in più e poi sarò pronto a partire´.

Il Direttore Tecnico di Tamada, Giulio Bernardelle, ha voluto sottolineare l´importanza dei test sulle gomme prima della gara. `Abbiamo continuato a lavorare a fondo passando ad una gomma posteriore più dura per migliorare la durata delle prestazioni ed abbiamo individuato un set-up della moto idoneo a questa scelta´.

`E´ stata quindi raggiunta la costanza di prestazioni che cercavamo ma non abbiamo ancora individuato il livello raggiunto rispetto ad altri, questo perché nel pomeriggio molti hanno alzato il ritmo´.

`Ora si tratterà di vedere quanti sapranno mantenere questo passo per tutta una gara. Siamo confidenti, è una situazione simile a quella di Motegi dove siamo riusciti a prevalere´.

Tags:
MotoGP, 2004, MARLBORO MALAYSIAN MOTORCYCLE GRAND PRIX, QP2, Makoto Tamada

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›