Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Burgess festeggia il decimo titolo

Burgess festeggia il decimo titolo

Burgess festeggia il decimo titolo

Domenica scorsa Jeremy Burgess ha festeggiato nella pista di casa il decimo titolo del Campionato del Mondo come capo meccanico. Il tecnico australiano lavorava con Wayne Gardner quando nel 1987 si proclamò campione della classe regina e in seguito ha assistito Mick Doohan mentre imperava negli anni `90, prima di diventare il braccio destro di Valentino Rossi a partire dal 2001.

Burgess ha interrotto una collaborazione con l´Honda durata più di 20 anni per seguire Valentino alla Yamaha e, secondo molti integranti del paddock, è responsabile come Rossi del successo della marca del diapason.

`L´obiettivo are il campionato e l´abbiamo raggiunto´, ha detto soddisfatto Burgess domenica sera. ` Dopo il warm up abbiamo preso la decisione di modificare la moto e di montare una gomma posteriore più dura. Credo che la vittoria dimostri che è stata la decisione giusta´.

`Credo che ad ogni gara il nostro obiettivo fosse sempre la vittoria, ma bisogna vincere molte gare per vincere un campionato. Abbiamo affrontato una gara per volta ed è stato un anno eccezionale´.

Anche il direttore del team Gauloises Fortuna Yamaha Davide Brivio si è dichiarato molto soddisfatto dell´eroica impresa di Rossi, anche perché era stato uno dei grandi sostenitori del passaggio del pilota e di Burgess alla Yamaha alla fine della stagione scorsa.

`È un sogno che si avvera per noi `, ha detto Brivio. `Un film con la trama più bella che ci si possa immaginare. Se avessimo dovuto immaginarcelo non avrebbe potuto essere più bello o più emozionante´.

`E´ stato un anno di duro lavoro per i nostri ingegneri e la Yamaha si è presa dei grossi rischi ad accettare questa sfida con Valentino. Il suo arrivo ha dato a tutti noi grandi motivazioni e, evidentemente, i nostri ingegneri non aspettavano altro che l´occasione di poter dimostrare quanto valgono´.

Tags:
MotoGP, 2004, CINZANO AUSTRALIAN GRAND PRIX

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›