Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

C´è di nuovo una Ducati sul podio!

C´è di nuovo una Ducati sul podio!

C´è di nuovo una Ducati sul podio!

Il team ufficiale Ducati Marlboro domenica scorsa a Phillip Island è tornato a salire sul podio per la prima volta questa stagione grazie alla performance di Loris Capirossi, che è arrivato terzo. Tutta la scuderia ha potuto festeggiare anche la gara di Troy Bayliss, che ha gareggiato nel gruppo di testa per poi tagliare il traguardo nella nona posizione. Livio Suppo, direttore del team era visibilmente contento della prestazione dei suoi piloti.

`Loris è stato grandissimo!´ ha detto sorridendo Suppo. `È sempre rimasto con i primi. Questo podio e il giro veloce di Loris dimostrano che siamo di nuovo competitivi. Anche Troy ha fatto una bella gara: è stato con un gruppo di piloti molto veloci ed ha finito non lontano dal vincitore´.

`Sono molto orgoglioso del grande sforzo che tutti hanno fatto in Azienda e nel Team: non è stata una stagione facile, ma abbiamo sempre continuato a lavorare e a crederci. Domani e martedì rimarremo qui per effettuare dei test.

`Ringrazio infine i nostri partner tecnici Michelin e Shell Advance per il loro aiuto, davvero fondamentale´.

per gran parte della gara Capirossi ha lottato contro Alex Barros e alla fine è riuscito ad avere la meglio sul brasiliano negli ultimissimi giri, tagliando il traguardo solamente a dieci secondi dal vincitore della prova Valentino Rossi. Loris ha inoltre stabilito un nuovo giro record in gara, inferiore di tre decimi rispetto al precedente record che era di Rossi.

`Innanzitutto voglio ringraziare la mia squadra, Ducati e i nostri sponsor per averci sempre sostenuti con fiducia `, ha detto Capirossi, che ha dedicato la gara al suo amico Luca. `Questa stagione è stata difficile per noi, ma finalmente siamo tornati sul podio: questo è come un nuovo inizio, sono davvero contento!´.

`È stata una bella gara: durante i primi giri le gomme erano molto fredde perché la temperatura dell´asfalto era davvero bassa, ma quando si sono scaldate ho provato a stare con Valentino e Sete. Quando mi sono accorto che era troppo rischioso li ho lasciati andare´.

`Ad un certo punto Alex mi ha sorpassato, quindi ho deciso di seguirlo per poi attaccarlo negli ultimi giri, proprio quando la squadra mi ha segnalato che Colin si avvicinava minacciosamente! Domani ci fermiamo qui per un paio di giorni di test: lavoriamo a testa bassa per il prossimo anno´.

Tags:
MotoGP, 2004, CINZANO AUSTRALIAN GRAND PRIX

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›