Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Positivo il test del Ducati Marlboro a Phillip Island

Positivo il test del Ducati Marlboro a Phillip Island

Positivo il test del Ducati Marlboro a Phillip Island

Il team Ducati Marlboro lavora già pensanso alla stagione 2005. Dopo l'incoraggiante terzo posto conquistato da Loris Capirossi al Gran Premio Cinzano di Australia, che è stato il primo podio per la scuderia ufficiale della casa di Borgo Panigale, i due piloti sono rimasti sul circuito di Phillip Island per effettuare due giornate di test.

Lunedì e martedì, la squadra ha realizzato prove con una nuova versione del suo caratteristico telaio tubulare, disegnato allo scopo di migliorare la stabilità della moto e la sua risposta nei cambiamenti rapidi di direzione. Inoltre, hanno fatto test su basculanti di rigidità diversa.

Loris Capirossi e Troy Bayliss hanno davo una valutazione positiva delle nuove soluzioni impiegate. Fin dai primi giri hanno fatto segnare tempi interessanti ed entrambi i piloti alla fine sono riusciti a girare, con assetto da gara, al di sotto del record della pista stabilito da Capirossi durante il Gran Premio di domenica scorsa (1´31.102).

Nella seconda giornata di lavoro, sia il romagnolo che l'australiano hanno girato con un ritmo elevato, spesso al di sotto di 1´31 e i due hanno conlcuso con un miglior tempo di 1´30.6.

`Siamo davvero molto soddisfatti. Abbiamo potuto lavorare per due giorni con un tempo bellissimo, raccogliendo dati interessanti e ricontri cronometrici ottimi´, ha affermato Livio Suppo, direttore del Ducati Marlboro. `Un grazie a tutti, sia in Azienda che nel Team . Riuscire a provare così tanti componenti è stato uno sforzo notevole per i progettisti, i nostri fornitori e per tutta la squadra, che dopo le tre gare consecutive era davvero stanca, ma ha lavorato con entusiasmo per altri due giorni´.

`È la dimostrazione di quanta volgia ci sia di tornare a vivere giornatecome domenica! Nonostante i buoni risultati ottenuti, non utilizzeremo ancora in gara le nuove soluzioni perchè i chilometri effettuati nei test non sono sufficienti per garantire la necessari affidabilità. Continueremo a provare questi componenti subito dopo l'ultimo GP, fermandoci a Valenzia la settimana successiva´.

Tags:
MotoGP, 2004, CINZANO AUSTRALIAN GRAND PRIX

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›