Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

La Ducati vuole chiudere la stagione in bellezza

La Ducati vuole chiudere la stagione in bellezza

La Ducati vuole chiudere la stagione in bellezza

Il direttore del team Ducati Marlboro Livio Suppo ha dichiarato che i suoi uomini sono pronti per l´ultima battaglia a Valencia, forti del buon risultato dello scorso fine settimana, il primo podio conquistato a Phillip Island. Suppo ha detto che la terza posizione di Loris Capirossi in Australia rappresenta l´inizio virtuale della stagione per la casa di Borgo Panigale e ha aggiunto che vorrebbe chiudere l´anno con un risultato simile.

`Arriviamo in Spagna ancora carichi grazie al podio di Phillip Island´, afferma Suppo. ` sembra che la nostra stagione sia cominciata lì e ora, con l´ultima gara, speriamo di terminarla nel modo migliore. Questo nostro secondo anno in MotoGP è stato difficile ma anche costruttivo: non abbiamo mai smesso di lavorare e la moto è cresciuta costantemente´.

`Dopo i miglioramenti riscontrati in seguito ad alcune modifiche alla ciclistica e all´introduzione del Twin Pulse, abbiamo avuto anche un po´ di sfortuna in alcune occasioni fino a quando non siamo arrivati in Australia. Qui finalmente siamo tornati dove vogliamo essere: in prima fila e sul podio´.

`Dopo la gara siamo rimasti a Phillip Island per due giorni di test, dove abbiamo raccolto informazioni che saranno d´aiuto per il lavoro di sviluppo di quest´inverno e, quindi, per la moto 2005´.

Capirossi lo scorso anno era salito sul podio di Valencia ed è determinato a portare a casa un altro risultato positivo che gli darà l´impulso per affrontare i primi test invernali.

`E´ stato un anno difficile ma non ci siamo persi d´animo, abbiamo continuato a lavorare, a crederci e a far progressi´, ha detto Capirossi. `Il podio di Phillip Island ci ha ricompensati del nostro lavoro e lo consideriamo come un nuovo inizio: speriamo di lottare ancora con i primi per l´ultima gara della stagione´.

`Valencia è un circuito strano: ci sono praticamente solo curve lente e brevi rettilinei, sembra quasi un kartodromo ed è davvero tosto per le MotoGP: credo che sia molto più divertente con le 250cc o le 125cc´.

`Io preferisco i circuiti più tecnici e veloci come gli ultimi due che abbiamo visitato: Australia e Malesia sono davvero fantastici per le MotoGP `.

Anche il compagno di squadra di Capirossi, Troy Bayliss, sa cosa si prova sul podio di Valencia, dal momento che ha vinto sul tracciato spagnolo quando disputava con la Ducati il Campionato del Mondo della Superbike. La lunga collaborazione dell´australiano con il costruttore termina questo fine settimana e Bayliss intende accomiatarsi nel migliore dei modi.

`Mi sono sempre divertito molto a Valencia´, says Bayliss. ` quando ero in Superbike ho anche portato a casa qualcosa di buono. La potenza delle MotoGP complica un po´ le cose: non è facile gestire tutti questi cavalli su un circuito così tortuoso´.

`Ci sono molte curve lente e strette e si riesce a tenere tutto il gas aperto per un massimo di due secondi consecutivi, fino a quando non si arriva al rettilineo. Lo scorso anno a fine stagione avevamo effettuato dei test positivi che speriamo possano esserci utili per questa gara´.

Tags:
MotoGP, 2004, GRAN PREMIO MARLBORO DE LA COMUNITAT VALENCIANA

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›