Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

A Jerez Emilio Alzamora guida l´Honda RC211V

A Jerez Emilio Alzamora guida l´Honda RC211V

A Jerez Emilio Alzamora guida l´Honda RC211V

L´ex Campione del Mondo della 125cc Emilio Alzamora ha potuto provare l´Honda RC211V con la quale Alex Barros ha disputato l´ultimo Campionato del Mondo della MotoGP. Alzamora, che ha preso parte a una giornata di prove organizzata dall´Honda nel circuito di Jerez per i rappresentanti dei mezzi di comunicazione, ha percorso cinque giri del tracciato andaluso.

Lo spagnolo è rimasto colpito dalla RC211V: `Ha molta potenza. Nel rettilineo facevo fatica a mantenere la ruota anteriore attaccata all´asfalto!!´, è stato il commento di Alzamora, che si è mostrato soddisfatto della risposta della moto. `Senza dubbio, guidare questa moto al limite deve richiedere una concentrazione straordinaria e deve essere molto impegnativo anche per il fisico. Guidarla invece come ho fatto io, solamente per cinque giri, è un´esperienza fantastica e ringrazio l´Honda per l´opportunità che mi ha dato di salire in sella a una MotoGP´.

. Alzamora ha garantito che, nonostante l´enorme potenza che può scatenare, la moto `si guida comodamente per quello che riguarda la posizione del pilota, visto che le dimensioni sono simili a quelle di una 250. Si tratta di una moto veramente compatta´.

Il pilota spagnolo è salito anche il sella alle Honda di Pedrosa e di Dovizioso. `La moto di Pedrosa mi è sembrata un po´ scomoda perchè è estremamente ridotta, anche se mi succedeva la stessa cosa quando disputavo il Campionato del Mondo della 250cc. Rispetto alla 125 devo dire che il rendimento è molto migliorato e che mi sono divertito molto a guidarla´.

Jerez e stato lo scenario nel quale domenica scorsa Alzamora ha raccolto il primo successo come manager, dal momento che il giovanissimo Aleix Espargaró, del suo team, si è proclamato Campione Spagnolo della 125cc, battendo tutti i record relativi all´età nella competizione nazionale. Un anno dopo aver abbandonato il Campionato del Mondo, lo spagnolo ha inoltre parlato del suo nuovo ruolo come responsabile del team, e dei due piloti Espargaró e Tutusaus:

`È stato un anno eccezionale, sigillato con un trionfo inaspettato. Il nostro progetto prevedeva due anni di attività e l´obiettivo era quello di far maturare i ragazzi come piloti e di formarli, ma in realtà Aleix ha imparato molto rapidamente, ha messo a frutto tutto il materiale che gli abbiamo messo a disposizione e ha ottenuto un risultato sbalorditivo´.

Alzamora è soddisfatto del lavoro effettuato: `Mi sono adattato perfettamente a questa nuova occupazione e mi sono divertito molto a lavorare con i ragazzi. All´inizio pensavo che sarebbe stato più difficile compartire con loro la mia esperienza e le mie sensazioni come pilota, invece è stato facile, perché Espargaró e Tutusaus mi hanno aiutato molto. La prossima stagione continuerò a lavorare nella base per continuare a formare piloti´.

Tags:
MotoGP, 2004

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›