Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

McWilliams è colpito dalla potenza del motore KTM

McWilliams è colpito dalla potenza del motore KTM

McWilliams è colpito dalla potenza del motore KTM

La settimana scorsa Jeremy McWilliams, ex pilota della Proton KR, era in pista a Jerez con i vecchi compagni per effettuare un test speciale sul prototipo della Proton KR e in due giorni è riuscito ad avvicinarsi al giro veloce della MotoGP del circuito andaluso.

Nella quarta giornata in pista, McWilliams ha fatto il miglior tempo in 1'43.00, mentre il giro veloce del circuito, stabilito dall'Honda di Rossi nel 2003, è 1'42.788. Il veterano pilota britannico crede che se avesse avuto più tempo a disposizione, sarebbe riuscito a battere questo record.

`Avrei potuto fare molto meglio con uno o due giorni in più. Avrei potuto girare al di sotto dell'1'43.´

La sessione di Jerez era solo la seconda volta in cui il motore KTM V4 si provava in un circuito. in entrambe le occasioni è stato montato sul telaio Proton KR V5 specialmente adattato per il motore austriaco. I primi test si erano svolti a Estoril lo scorso settembre con Nobuatsu Aoki e i risultati erano stati incoraggianti. La seconda fase dello sviluppo ha confermato il potenziale della moto.

Con McWilliams in sella, il prototipo non solo è andato velocissimo, ma si è anche dimostrato molto docile, capace di gestire una gran quantità di potenza. Il tempo messo a segno è superiore solamente di 1.5 secondi al tempo fatto registrare in qualifica dalla Proton KR V5 in occasione del Gran Premio disputato quest'anno in questo stesso circuito.

`Sono rimasto molto colpito´, ha ammesso McWilliams. `Non mi aspettavo che andasse così. Ha molta potenza e inoltre è molto facile da guidare. Trae in inganno, perchè non ci si rende conto di quanto va veloce. Si guida perfettamente e la risposta del motore è dolce e prevedibile´.

Durante il test, McWilliams ha lavorato sulle modifiche all'iniezione e sul controllo del freno motore, ma il livello della moto si è rivelato molto più alto di quanto si aspettasse.

`Questa moto non ha niente a che fare con Proton KR V5 che ho guidato nel 2003. È molto migliore per tutti gli aspetti. Il telaio funziona molto bene e il motore gestisce sempre al meglio la potenza. E continua a voler accelerare. La nostra velocità massima in questo test è stata inferiore solamente di 4 o 5 km/h rispetto a quella delle Honda!"

Il direttore del team Chuck Aksland si è dichiarato contento del fatto che il pilota abbia confermato le prime impressioni della squadra. `È la prima volta che un pilota non mi ha chiesto più potenza,´ ha detto. `Abbiamo a disposizione un motore migliore, ma Jeremy non l'ha voluto provare. Infatti, quello che avevamo funzionava molto bene.´

Aksland ha voluto ringraziare l'Aprilia, che ha permesso a McWilliams di effettuare questo test. Nel terzo giorno a Jerez è stato il pilota catalano Gregorio Lavilla a continuare il test e a raccogliere una preziosa quantità di informazioni mentre il quarto giorno ha visto tornare a salire in sella Kurtis Roberts, che nel 2004 ha disputato la prima stagione nel Mondiale con il team. Lo statunitense però ha percorso solamente qualche giro, `solo per vedere come andava.´

`I tempi sono solo parte di un test nel complesso molto positivo,´ ha poi aggiunto Aksland. `Grazie all'aiuto della Michelin siamo riusciti a provare una combinazione del nostro telaio con il motore KTM e i pneumatici francesi. In questo modo abbiamo dimostrato a noi stessi che abbiamo una grande opportunità di essere competitivi.´

`Abbiamo lavorato otto anni per arrivare a questo punto, accumulando informazioni ed esperienza, spesso nel modo più difficile. Dal punto di vista tecnico, questo è il miglior pacchetto che abbiamo mai avuto tra le mani.´

Tags:
MotoGP, 2004

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›