Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

10 Momenti Storici del 2004: N. 6

10 Momenti Storici del 2004: N. 6

10 Momenti Storici del 2004: N. 6

Per il produttore giapponese di pneumatici Bridgestone l´avventura nel Campionato del Mondo MotoGP è iniziata nel 2000, quando Nobuatsu Aoki ha effettuato un intenso programma di test con un´Honda NSR500 e con la supervisione di Erv Kanemoto. L´anno dopo, la Bridgestone ha preso parte alla stagione completa: Aoki e Jeremy McWilliams montavano le gomme nipponiche sulla Proton KR3, mentre Jurgen Vd Goorbergh le provava sulla NSR con Kanemoto.

Il climax di quella stagione fu la gara di Phillip Island, dove McWilliams riuscì a guadagnare la pole position e prese il via dalla prima fila con assieme a Aoki e Vd Goorbergh. Nel 2003, dopo alcuni test privati, la Bridgestone diede inizio alla stagione con un progetto per le quattro tempi, dando le gomme alla Honda RC211V di Makoto Tamada oltre che collaborare con la Suzuki.

Tamada fece grandi cose quella stagione e nelle ultime prove del calendario riuscì a entrare a far parte della lotta per il podio, ma è solo il 2004 l´anno che vede le Bridgestone affermarsi come vera concorrenza per le Michelin. Nella settima prova della stagione, Kenny Roberts Jr conquistò con la sua Suzuki la pole position di Rio e alla Bridgestone festeggiarono il risultato delle qualifiche ma anche quello della gara, conclusasi con una vittoria schiacciante di Tamada.

I due protagonisti del campionato, Valentino Rossi e Sete Gibernau, erano rovinati a terra e Tamada ingaggiò una battaglia di tre giri con il compagno di squadra nel Camel Honda Max Biaggi (che invece montava Michelin) per assumere il comando. Alla fine fu il giapponese ad avere la meglio e si lasciò alle spalle l´ex Campione del Mondo della 250cc, aggiudicandosi la prima vittoria storica di un GP del Campionato del Mondo MotoGP, per lui e per le gomme Bridgestone.

Tags:
MotoGP, 2005

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›