Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Montiron crede in Tamada

Montiron crede in Tamada

Montiron crede in Tamada

Il Campionato del Mondo MotoGP del 2005 MotoGP vedrà debuttare una nuova struttura: il team Konica Minolta Honda. Diretto dal team manager Luca Montiron e con Makoto Tamada in sella, questa squadra appena nata potrebbe rivelarsi una vera minaccia per il detentore del titolo Valentino Rossi.

Montiron spiega a motogp.com che il nuovo team ha in pratica la stessa struttura di quello che dirigeva lo scorso anno, il Camel Honda: "Il personale della squadra non è cambiato dalla scorsa stagione. Tutti lavoravano già con me. Il direttore tecnico è Giulio Bernardelle e il capo meccanico è Yutaka Hirano´.

Per Tamada, il cambiamento più grande sarà rappresentato dai nuovi pneumatici Michelin. Negli ultimi due anni, il pilota giapponese ha svolto un ruolo fondamentale nello sviluppo delle gomme Bridgestone, conquistando la prima pole e la prima vittoria per il fornitore di gomme del suo paese. Per Montiron però, la scelta delle Michelin è una mossa strategica, che potrà permettere a Tamada di aspirare sempre alla vittoria.

`Ho preso questa decisione perché credo che sia la migliore da un punto di vista politico. Se avessimo continuato con le Bridgestone, ci avrebbero considerati `solamente un team´e si sarebbero comunque concentrati sui team ufficiali di Kawasaki, Suzuki e Ducati´, aggiunge Montiron. `Non avrei mai potuto accettare queste condizioni per la mia struttura. Siamo qui per vincere, non per fare numero´.

`Dopo due anni, ho deciso di mettere fine alla nostra collaborazione con la Bridgestone. Avevamo iniziato a lavorare con loro da zero e in un paio di occasioni le avevamo permesso di raggiungere la vetta. Adesso sono pronto per una sfida nuova e voglio che Makoto si trovi nelle stesse condizioni dei principali aspiranti al titolo. Inoltre, la nostra esperienza sarà molto utile per la Michelin´.

Il rapporto tra Makoto Tamada e l´Honda dura da molto tempo, dal momento che il giapponese ha iniziato la sua carriera come pilota professionista ai comandi di una NSR250, prima di dare la scalata a tutti i livelli del Campionato All Japan e di passare alla MotoGP nel 2003.

`Makoto riceverà lo stesso trattamento degli altri piloti satellite Honda. Dopo qualche gara, se è ancora tra i primi, potrebbe assicurarsi un appoggio extra dall´HRC. Credo che questo valga per tutti i piloti Honda. Inoltre, Makoto dovrebbe essere il collaudatore dell´HRC´.

I test invernali riprenderanno tra un paio di settimane in Malesia, a Sepang, e il team Konica Minolta Honda dovrà effettuare un lavoro molto intenso, dal momento che quando si cambiano i pneumatici è come se si cominciasse di nuovo da zero, per quello che riguarda l´assetto. Nonostante questo, Luca Montiron si mostra ottimista. Infatti, nei test di Valencia e di Jerez dello scorso novembre, la prima volta che ha montato le gomme francesi, Tamada è riuscito rapidamente a girare allo stesso passo dei piloti Michelin.

`Il suo tempo dimostra il suo feeling con le gomme Michelin. Fin da subito è andato molto veloce´, continua Montiron.

La scorsa stagione, Makoto Tamada ha guadagnato la pole in tre occasioni e ha vinto due gare. Montiron crede che, dopo essere rimasto solamente due stagioni nella classe regina, il centauro nipponico quest´anno potrà affermarsi come aspirante fisso al titolo.

`Per battere Valentino, bisogna essere molto determinati e Makoto ha già dimostrato di possedere le doti necessarie … Vi ricordate della gara al Mugello dello scorso anno? Makoto dimostrerà di essere forte e credo che sia in grado di lottare per la vittoria. Abbiamo creato una struttura specializzata, con un solo pilota perché abbiamo molta fiducia nelle nostre capacità tecniche. Con dei partner importanti come l´Honda, la Konica Minolta e la Michelin, potremmo avere il pacchetto vincente´.

Tags:
MotoGP, 2005

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›