Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Comincia bene il team Camel Honda

Comincia bene il team Camel Honda

Comincia bene il team Camel Honda

Al termine della prima giornata di test a Sepang, i rappresentanti del team Camel Honda Alex Barros e Troy Bayliss si sono mostrati contenti delle proprie prestazioni. Quest'anno Barros disputerà la decima stagione con la Honda, mentre Bayliss è appena arrivato dalla Ducati.

"Sono contento. Le cose oggi sono andate meglio di quanto mi aspettassi, dopo essere rimasto fermo per due mesi", è stato il commento di Barros, che in 52 giri ha fatto fermare il cronometro a 2'02.71. "Pensavo di metterci più tempo ad abituarmi di nuovo alla moto, invece mi sono trovato subito bene".

"Quindi sono riuscito a lavorare con molti settaggi diversi per la mia RCV, dal freno motore alla frizione, dall'accelerazione al freno anteriore. Non abbiamo lavorato sulle gomme, ma lo faremo domani. Sono molto soddisfatto dei tempi che ho fatto, perchè sono sempre andato più veloce rispetto al GP dello scorso ottobre, fin dalla mattina. Proprio un buon inizio per questi test".

Anche il capo tecnico di Barros, Ramon Forcada era contento del fatto che il programma di test procedesse velocemente. "Sono soddisfatto del lavoro cha abbiamo fatto con la moto, perchè abbiamo portato a termine le prove sulla messa a punto che avevamo stabilito il sabato, senza interruzioni e migliorando passo dopo passo".

"Adesso quindi siamo pronti a iniziare il lavoro che dovremo svolgere domani, soprattutto su pneumatici e sospensioni. Alex era particolarmente concentrato e sicuro, veloce fin dal primo giro e continuando a migliorare. Il tempo è molto buono, specialmente perchè non abbiamo montato gomme da qualifica nè gomme morbide, solo gomme da gara".

Bayliss, invece, che aveva avuto occasione di provare solamente a Jerez e Valencia, ha ammesso che non è stato facile per lui trovare un assetto per la RC211V. "Non sono riuscito a ritrovare il feeling cha avevo avuto nei primi test con la RC211V, ma credo che sia normale, dal momento che le condizioni sono completamente diverse," sono state le parole dell' australiano, che ha percorso 80 giri, mettendo a segno un 2'04.8.

"Per ora sto cercando di trovare una migliore trazione e i dati che abbiamo raccolto oggi ci aiuteranno a continuare a lavorare domani, quando faremo test anche sulle sospensioni e sui pneumatici".

Il suo Capo Meccanico Santiago Mulero ha aggiunyo: "Abbiamo lavorato molto oggi, utilizzando tutto il tempo della sessione per permettere a Troy di girare nelle migliori condizioni e di poter capire la risposta della moto su questo circuito, che è molto diverso da Jerez e Valencia sia per quello che riguarda il tracciato, che per le condizioni climatologiche".

"Abbiamo fatto molti test sulla sospensione per migliorare la trazione, l'aspetto che Troy voleva seguire in modo particolare. Abbiamo raccolto molte informazioni e nei prossimi due giorni sono sicuro che troveremo l'assetto ideale".

Tags:
MotoGP, 2005

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›