Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Il team Suzuki lascia la Malesia soddisfatto dell´esito dei test

Il team Suzuki lascia la Malesia soddisfatto dell´esito dei test

Il team Suzuki lascia la Malesia soddisfatto dell´esito dei test

Dopo quattro giorni di test privati a Sepang, il Team Suzuki MotoGP abbandona il tracciato malese dopo aver fatto importanti progressi con l´ultima evoluzione della GSV-R, nome in codice XRE2.3 per questi test.

Sotto l´attento sguardo del nuovo Team Manager Paul Denning, Kenny Roberts e John Hopkins hanno provato diverse specifiche per il motore e per il telaio della nuova moto ed entrambi si sono dichiarati sorpresi dei miglioramenti riscontrati, sia per la sua potenza che per la sua guidabilità.

I partner tecnici della scuderia, la Bridgestone e la Motul, erano presenti durante il test e hanno messo a disposizione del team nuove mescole per i pneumatici e un nuovo lubrificante. Denning ha raccontato che tra i vecchi e i nuovi membri della squadra si sta già instaurando un buon rapporto.

"Dopo un´attesa così lunga è bello aver portato a termine il primo test´, ha detto Denning. `Durante l´inverno alla Suzuki hanno fatto un lavoro fantastico per quello che riguarda le prestazioni del motore e questo fine settimana l´appoggio da parte della Bridgestone, della Motul e di tutti i nostri partner è stato magnifico´.

`Ci stiamo muovendo nella giusta direzione e stiamo lavorando doso per tirare fuori il meglio dalla GSV-R. Vorrei ringraziare gli ingegneri della fabbrica, i nostri quattro piloti, compresi Nobu e Akiyoshi-San e tutto il personale per la gran quantità di lavoro svolta e per il comportamento fantastico che hanno mantenuto per tutta questa prima sessione, che è di importanza fondamentale´.

Anche Roberts, che nel 2000 ha vinto il titolo del Campionato del Mondo della 500cc, è soddisfatto per i risultati incoraggianti di questo test e riconosce che la moto è molto migliorata rispetto al modello 2004, con il quale l´anno scorso si classificò nella 18ª posizione della classifica finale.

`È stato bellissimo guidare di nuovo la mia GSV-R, anche se a essere onesti questa è completamente diversa in termini di prestazioni´, racconta l´americano. `Certo i ragazzi hanno fatto delle modifiche e credo che siamo sulla strada giusta per poterci affermare nella categoria questa stagione´.

`C´è ancora molto da fare e lo sappiamo bene, ma per me questo è stato il miglior inizio di stagione in parecchi anni´.

Per Hopkins il test è stato più che altro un controllo delle proprie condizioni fisiche, dal momento che durante la pausa invernale si è fatto operare per rimuovere placche e chiodi dalle gambe. Al termine della sessione, questo ventunenne statunitense si è dichiarato soddisfatto di se stesso e della moto.

"Questo è stato lavoro importante per il team e per me. È stato bello tornare a lavorare con i ragazzi´, ha dichiarato. `Sono molto contento per tutte le modifiche alla GSV-R: le prestazioni sono molto migliorate rispetto alla fine della scorsa stagione, non ho mai visto tanti progressi da quando sono in Suzuki e penso già al prossimo test´.

"Il mio fisico non è ancora al 100% e anche la GSV-R deve ancora migliorare, ma credo che nel 2005 potremo reggere il ritmo dei piloti di testa.

Il Team Suzuki MotoGP sarà di nuovo in pista a Sepang il 9 febbraio, per la seconda sessione di un precampionato molto intenso, prima che le competizioni del Motomondiale prendano il via, il 10 aprile a Jerez.

Tags:
MotoGP, 2005

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›