Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

La M1 lascia il segno su Xaus ed Elías

La M1 lascia il segno su Xaus ed Elías

La M1 lascia il segno su Xaus ed Elías

Rubén Xaus mercoledì è tornato a casa piuttosto scottato dalla Malesia, a causa delle escoriazioni che gli ha procurato lo sfregamento del suo corpo con la Yamaha. Era la prima volta che Xaus guidava la YZR- M1 nelle tipiche alte temperature di Sepang e il pilota ha ammesso che non erano le condizioni ideali per potersi adattare alla compatta moto giapponese, dopo essere rimasto per cinque ai comandi di una Ducati.

`Guidare una moto così diversa da quella a cui ero abituato mi ha provocato qualche problema fisico e mi sono fatto qualche bruciatura sfregando contro la moto´, ha spiegato Xaus al termine dell´ultima sessione. `Oggi abbiamo continuato a conoscere la M1, visto che il lunedì abbiamo girato molto veloce per tutta la giornata e che questa è una pista molto difficile´.

`Dalla telemetria si può vedere perfettamente che apro il gas. Questa moto è più corta e il trasferimento del peso è molto diverso rispetto alla Ducati. Dal momento che non conoscevo la M1, si può dire che ho lavorato di più io rispetto alla moto in questi primi giorni di prove!.

`Il rapporto con i membri del team è buono anche se devo ancora abituarmi al modo di lavorare dei giapponesi. Forse sarebbe stato più facile debuttare in Europa dove hai più riferimenti. Ad ogni modo, abbiamo dovuto farlo qui e sono molto contento di come sono andate queste prime prove con la Yamaha´.

Sessione più sfortunata per il suo compagno di squadra Toni Elías, che dovrà sottoporsi a ribilitazione, prima di riprendere il solito programma di preparazione fisica. Il pilota spagnolo si è infatti rotto e slogato il mignolo della mano destra nella prima giornata di test. Ciò nonostante, Elías si è mostrato soddisfatto del lavoro svolto nel corso dei tre giorni di pista in malesia e anche di come procede il suo adattamento alla categoria della MotoGP, alla quale è passato lasciando la 250cc.

`Sono molto soddisfatto, dal momento che la caduta della domenica ha complicato un po´ questo inizio d´anno, ma alla fine siamo riusciti a completare il programma di prove che ci eravamo prefissati. Oggi pomeriggio ho anche fatto i primi test con i pneumatici Michelín´, raccontava martedì pomeriggio il pilota.

`Non abbiamo fatto grandi modifiche alla M1, ma abbiamo ritoccato qualche dettaglio tecnico. Adesso non mi sento così strano ai comandi della M1, ma ci sono ancora cose che non riesco a fare automaticamente. Ma si tratta di un processo e presto mi adatterò alla nuova moto´.

`Queste prove sono andate molto meglio di quelle di Valencia, quando avevo guidato per la prima volta la M1. Devo abituarmi a sessioni di prove lunghe come questa. Spero di continuare sulla stessa linea. Mi sono divertito molto e me ne vado contento!´.

Tags:
MotoGP, 2005

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›