Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Ottimismo in Suzuki dopo il primo test

Ottimismo in Suzuki dopo il primo test

Ottimismo in Suzuki dopo il primo test

Dopo il primo incoraggiante test di Sepang, per il Team Suzuki si avvicina una nuova fase di preparativi per il Campionato del Mondo MotoGP.

Questa settimana, dal 9 al 12 febbraio, Kenny Roberts e John Hopkins saranno di nuovo sul tracciato malese per effettuare ulteriori test con la nuova GSV-R, prima di dirigersi a Phillip Island in Australia. Il Team Manager Paul Denning è ansioso di riprendere il lavoro e di costruire sui progressi già fatti.

`Sono molto contento del primo test: l´intero team ha lavorato assieme e ognuno ha dato il massimo per cominciare la stagione con un enorme passo avanti´, ha detto Denning.

`I vecchi e i nuovi membri del team hanno subito congegnato. Tom O´Kane e Stuart Shenton, rispettivamente capo meccanico di Kenny Roberts Jr e di John Hopkins, hanno lavorato da subito con una sintonia molto produttiva. Durante il test hanno potuto aiutarsi a vicenda per quello che riguardava telaio e dati per l´assetto.

`I tecnici Suzuki hanno lavorato senza sosta in Giappone nei mesi invernali per rendere la GSV-R una moto competitiva e so che dovranno ancora lavorare molto duro per metterci a disposizione il pacchetto giusto.

`La GSV-R deve essere ancora perfezionata e il team lavorerà sodo a Sepang e a Phillip Island per trovare una base di partenza per i Test Ufficiali MotoGP del prossimo marzo. La moto ha un enorme potenziale e credo che faremo ulteriori progressi.

`Kenny e John sono molto varichi per la prossima stagione e sono impazienti di guidare di nuovo le loro GSV-R. Nell´ultimo test Kenny si è divertito e ha potuto, con pneumatici da gara, mettere a segno regolarmente tempi buoni, simili a quelli fatti registrare dai piloti che occupano le prime posizioni.

`Era la prima volta che John guidava dopo essersi fatto operare lo scorso novembre per rimuovere dei chiodi dal femore e da entrambe le caviglie. Era un po´più rigido di quanto avrebbe voluto, ma dato il recente intervento ha fatto comunque una splendida prestazione e ha girato in tempi fantastici.

`Sono stato aiutato e guidato molto anche dai membri della Suzuki, specialmente Imada-san e Sahara-san. Hanno una grande esperienza e un profondo conoscimento delle competizioni. Sanno esattamente quello di cui ha bisogno un team sia dal punto di vista dei piloti, che da quello degli ingegneri.

Tags:
MotoGP, 2005

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›