Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Il calore dei suoi fan aiuta Bayliss a trovare la strada giusta

Il calore dei suoi fan aiuta Bayliss a trovare la strada giusta

Il calore dei suoi fan aiuta Bayliss a trovare la strada giusta

Oggi a Phillip Island Troy Bayliss ha potuto contare con l'appoggio dei suoi connazionali e ha finalmente trovato un assetto di base per la sua Camel Honda RC211V. Dopo essere rimasto per molti anni ai comandi di una Ducati, non è stato facile per l'australiano adattarsi alla moto giapponese, ma l'incitamento da parte degli spettatori presenti nel circuito ha aiutato a ridurre il distacco dagli altri piloti ufficiali. Bayliss è riuscito a girare a un decimo di secondo dal tempo che aveva fatto registrare in qualifica per il Gran Premio australiano dello scorso anno con la Desmosedici.

"Meglio, le cose stanno andando meglio", ha confessato l'ex Campione del Mondo della Superbike, che oggi è stato autore del decimo tempo della sessione, 1'30.96, messo a segno su 75 giri percorsi. "Ancora non sono perfettamente a mio agio sulla moto ma ci stiamo arrivando".

"Tutta la squadra ed io ci stiamo impegnando tantissimo ed, anche se non sono ancora soddisfatto dei tempi, vedo dei progressi e questo mi da fiducia per domani e per i prossimi test".

"Stiamo lavorando molto anche con i tecnici della Michelin: le gomme sono ottime ed insieme al set up della moto che poco a poco stiamo definendo, ci permettono di progredire nella direzione giusta. Dobbiamo continuare così".

Il suo responsabile tecnico Santiago Mulero ha ammesso che l'intero team ha tirato un sospiro di sollievo quando ha visto che Bayliss riusciva finalmente a ingranare dopo un inizio difficile.

"Troy sta prendendo le misure della RC211V", ha spiegato. "Abbiamo ancora della strada da fare, non c'è dubbio, ma alla fine dei test di oggi eravamo tutti più soddisfatti".

"Abbiamo lavorato bene con le gomme, e abbiamo trovato un setting per la ciclistica che a lui piace abbastanza. Domani continueremo a lavorarci sopra provando anche altre regolazioni dell'elettronica".

Tags:
MotoGP, 2005

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›