Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Hofmann è ansioso di dimostrare quello che può fare

Hofmann è ansioso di dimostrare quello che può fare

Hofmann è ansioso di dimostrare quello che può fare

Il team Kawasaki Racing Team ha fatto importanti progressi l'anno scorso, grazie a un nuovo telaio che ha permesso a Shinya Nakano di conquistare il primo podio per il costruttore nella MotoGP. Per quest'anno, la marca giapponese utilizza una nuova versione ‘big bang' del motore della ZX-RR 990cc 4 per propulsare una versione aggiornata del telaio.

Il nuovo motore, provato per la prima volta lo scorso febbraio a Sepang, potrebbe rappresentare un grande passo avanti per il team. Ad ogni modo, il tedesco Alex Hofmann ha percorso fino ad oggi pochissimi chilometri con la nuova moto ed egli riconosce di non essersi preparato nel modo ideale per la stagione che sta iniziando.

"La mia situazione al momento non è delle più facili. Alla Kawasaki sono in molti a sviluppare il nuovo motore. Non abbiamo a disposizione abbastanza particolari per poter permettere a entrambi i piloti di provare, quindi per ora Shinya (Nakano) è responsabile dello sviluppo e io ho già perso due test con il nuovo motore", spiega Hofmann.

"Queste tre giornate a Barcellona e poi il test di Jerez saranno l'ultima occasione per me per abituarmi alle nuove parti. È poco tempo e certo non è il modo migliore per prepararsi, ma dobbiamo accettare la decisione della Kawasaki. Comunque, questo non significa che non potrò dare il massimo e cercare di fare i migliori risultati possibili, ma nel complesso è stato un inverno difficile, con poco da fare".

Il pilota tedesco non può seguire le prime fasi di sviluppo del nuovo motore e deve affidarsi al lavoro portato avanti dal compagno di squadra giapponese.
"Dovevano fare una scelta e Shinya è il più esperto dei due e ha avuto l'opportunità di provare il motore. Io ho fatto solo qualche giro e non è stato sufficiente per dare indicazioni ai meccanici. È tutto affidato a Shinya e spero solo che si stia impegnando al massimo. Alla fine si tratta del motore. La prossima volta che lo potrò utilizzare sarà a Jerez e poi per la prima gara, quindi devo fidarmi di loro, perchè non ho altra scelta!" Per la seconda stagione complea con la Kawasaki, Hofmann sa che dovrà migliorare e affermarsi come un valido pilota della classe regina.
"Questa sarà la stagione più importante per me, perchè il mio contratto scade alla fine dell'anno. Credo di aver fatto vedere l'anno scorso di cosa sono capace, ma con il livello di competitività di quest'anno non sarà facile dimostrare a tutti che merito qualcosa di più, che è il mio obiettivo per quest'anno. Il titolo non è tra i miei progetti, dal momento che sappiamo di non essere abbastanza competitivi per porci questo traguardo. A me interessa poter dimostrare il mio potenziale tutte le volte che sarà possibile".

Tags:
MotoGP, 2005

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›