Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Biaggi conserva la prima posizione con un tempo record

Biaggi conserva la prima posizione con un tempo record

Biaggi conserva la prima posizione con un tempo record

Max Biaggi ha dominato anche la seconda giornata di test della MotoGP al Circuit de Catalunya. Il pilota del Repsol Honda, con un tempo di 1'42.260, ha effettuato un altro giro da record, precedendo Alex Barros (Camel Honda), che ha migliorato il suo record del tracciato di Montmeló e Sete Gibernau (Movistar Honda), terzo. Il compagno di squadra dello spagnolo, Marco Melandri, è di nuovo riuscito a garantirsi una delle posizioni di testa, grazie al quarto tempo della sessione. Valentino Rossi (Gauloises Yamaha) si è dovuto accontentare solamente della nona posizione, con un secondo in più rispetto al tempo di Biaggi.

Il ‘vincitore' della giornata di oggi si è mostrato soddisfatto dei risultati ottenuti e crede di poter confermare il suo dominio sulla classe nella sessione cronometrata della domenica. "Oggi abbiamo fatto una serie di test per migliorare l'assetto per la gara. Stiamo lavorando, ma non per vincere la vettura domani. Io ho già un automobile a casa e va molto bene! Mi sono concentrato per fare un buon lavoro, ma solo per la gara".

Biaggi ha commentato qualche risultato della giornata (quello di Rossi) e ha lodato le prestazioni delle scuderie ufficiali Honda. "Credo che qualcuno non ha ancora dato il massimo: le Honda stanno funzionando bene, ma mi sembra che qualcuno si stia risparmiando. Il mio team sta effettuando un lavoro splendido, sembra muoversi nella giusta direzione siamo molto soddisfatti della risposta della moto".

"La cosa più importante è che stiamo migliorando e che possiamo stare davanti. Dobbiamo continuare così", ha poi aggiunto. Prima che si concludesse la prima parte della giornata, Gibernau e Alex Barros (Camel Honda) erano riusciti a migliorare il giro veloce messo a segno ieri da Biaggi.

Marco Melandri (Movistar Honda) è stato il primo a girare al di sotto dell'1'43, quando mancava poco più di un'ora al termine della sessione. Poco dopo, i due piloti del Repsol Honda, Nicky Hayden e Max Biaggi, sono riusciti a percorrere un giro nell'1'42.

A mezz'ora dalla conclusione della giornata di pista, Gibernau ha riconquistato la prima posizione del foglio dei tempi, conpletando una serie di giri sempre più veloci. Biaggi si è posizionato secondo, davanti a Melandri e a Hayden. Negli ultimi minuti è riapparso Max Biaggi, che ha polverizzato il record della pista e poco dopo Barros ha occupato la seconda posizione. Alle spalle dei militanti del Movistar Honda e di Nicky Hayden (Repsol Honda), molto più incisivo rispetto a ieri, si è piazzato Colin Edwards (Gauloises Yamaha).

Un altro dei piloti che si è messo in luce nella seconda giornata di test della MotoGP è il giovane statunitense del team Suzuki MotoGP, John Hopkins, ottavo, alle spalle di Makoto Tamada (Konica Minolta Honda), ma davanti a Rossi, insolitamente nono.

Per quanto riguarda le cadute della sessione odierna, sono stati due spagnoli, Carlos Checa (Ducati Marlboro) e Rubén Xaus (Fortuna Yamaha), ad avere la peggio, dal momento che hanno perso l'ultima parte delle prove, quella decisiva, in cui tutti i piloti sono lanciati per migliorare i propri tempi.

Domani avrà luogo la terza ed ultima giornata di test della MotoGP che concluderà la settimana del Test Ufficiale al Circuit de Catalunya. Il culmine sarà rappresentato da una sessione cronometrata di 40 minuti, che avrà inizio alle 14:05 e che riserva un premio speciale al più veloce in pista: una BMW Serie1.

Tags:
MotoGP, 2005, Max Biaggi

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›