Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Il team Camel Honda è soddisfatto del test di Barcellona

Il team Camel Honda è soddisfatto del test di Barcellona

Il team Camel Honda è soddisfatto del test di Barcellona

Uno dei team più attesi al Test di Barcellona era il Camel Honda, completamente rinnovato per il 2005. sul tracciato catalano Alex Barros si è subito affermato come uno dei più validi della categoria, mentre il suo compagno di squadra Troy Bayliss dovrà continuare a lavorare per cercare di adattare il suo modo di guidare alla nuova moto.

Il prossimo appuntamento dei team della MotoGP prima della prima gara della stagione è per questa settimana con un nuovo Test Ufficiale al circuito di Jerez, lo stesso scenario dove l'8 aprile prenderà il via il campionato.

Il team manager Sito Pons ha fatto un bilancio positivo dei tre giorni di prove a Montmeló. "Alex ha dimostrato anche qui di avere un passo buono, come già in Malesia, in Australia e in Qatar. Sono sicuro che sarà in grande forma per l'inizio del campionato fra tre settimane. Troy sta continuando a lavorare con enorme impegno e nei prossimi test di Jerez potrà fare una prova comparativa del comportamento della moto rispetto alle sensazioni che aveva avuto nel dicembre scorso. A Jerez non solo si concluderà questa fase dellavoro invernale ma su quella pista si disputerà la prima gara, quindi si tratta di prove particolarmente importanti".

Alex Barros, nono nell'ultima giornata al Circuit de Catalunya, occupa invece la quarta posizione nella classifica combinata dei tre giorni. Il pilota brasiliano ha spiegato come si sono svolte le ultime sessioni di test: "Come avevo previsto ieri questa giornata è stata particolare, inframmezzata da un turno di prove cronometrate che hanno spezzato il ritmo dellavoro. Io nell'occasione ho usato anche una gomma morbida ma era un po' troppo fredda e il tempo non è venuto fuori. Poco male, penso che comunque avrei potuto fare più o meno come Valentino, quindi complimenti a Sete per quel suo giro veloce. Poi abbiamo continuato a provare diverse gomme, individuando una anteriore che può essere buona ma che ha bisogno sicuramente di altri test. La proveremo a Jerez. Anche se questa giornata è andata un po' persa, sono soddisfatto in generale di come stanno andando le cose", dijo

Il pilota brasiliano ha inoltre parlato di uno dei tempi più attuali del paddock: la nuova regola della bandiera bianca inserita nel regolamento sportivo, che permetterà ai piloti di cambiare moto nei casi in cui la gara venga dichiarata sul bagnato. "Per quanto riguarda la regola del flag to flag, il fatto che abbiano deciso che si possa cambiare la moto invece che le gomme per me non cambia di molto le cose, ma comunque se i miei colleghi sono soddisfatti, va bene così", apuntó.

Il suo compagno di squadra Troy Bayliss, ha fatto risultati che dimostrano che deve ancora adattarsi alla sua Honda. L'australiano ha concluso il tre giorni di test nella 15ª posizionwe del foglio dei tempi. "Penso che i tempi non rispecchiano esattamente la situazione perchè oggi la gioranata è stata un po' strana. C'è che ha usato una gomma morbida durante le qualifiche e chi più tardi, chi la ha sfruttata, chi no, e chi ha migliorato il suo tempo di ieri con quella da gara. Io sono tra questi ultimi e sono particolarmente contento perchè l'ho fatto verso la fine della sessione, quando l'asfalto era molto più freddo. Oltre a progredire con la messa a punto ho trovato una gomma anteriore che mi da fiducia quindi sono ansioso di andare a Jerez per confermare queste sensazioni positive".

Tags:
MotoGP, 2005

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›