Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Byrne: "Senza dubbio si può migliorare"

Byrne: 'Senza dubbio si può migliorare'

Byrne: "Senza dubbio si può migliorare"

Completate le tre giornate del test ufficiale di Jerez, il pilota britannico Shakey Byrne crede di poter fare prestazioni molto migliori con la sua Proton KR con propulsore KTM.

Il test rappresentava la terza uscita in pista di Byrne con la moto. Il progetto è ancora nelle fasi iniziali e i tecnici stanno cercando di adattare il V4 990cc del costruttore austriaco con il telaio del team TeamKR.

Nelle tre giornate dell'ultimo confronto ufficiale prima dell'inizio della stagione 2005, che avverà il 10 aprile proprio nel circuito di Jerez, Byrne ha percorso 152 giri.

"Ho fatto parecchi progressi con la configurazione dell'anteriore nell'ultimo giorno e adesso abbiamo trovato la giusta direzione in cui muoverci", ha dichiarato Byrne. "Con pneumatici da gara, ho girato in 1'44.2, quasi quattro secondi più veloce rispetto ai tempi che facevo il venerdì, quando non ero molto sicuro dell'anteriore entrando nelle curve. Le modifiche più importanti hanno interessato la geometria del telaio e i settaggi della forcella".

Nel corso dei tre giorni Byrne è stato in grado di ribassare quasi quattro secondi i propri tempi, provando soluzioni per il telaio e per le sospensioni e valutando la risposta del motore.
"Senza dubbio si può migliorare. Nell'ultimo giorno era più facile andare veloci. Il venerdì non scendevo al di sotto dell'1'47, mentre la domenica non avevo problemi per girare in 1'44.2".

"Abbiamo fatto test sul motore KTM, provando diverse mappature e altri settaggi. Mi piacerebbe poter avere più accelerazione in uscita dalle curve e spero che potremo ottenerla senza alterare l'erogazione di potenza e la risposta dell'acceleratore. È un peccato aver dovuto interrompere in anticipo l'ultima sessione per un problema".

Per tutta la durata del test, Byrne ha montato solo gomme Michelin da gara e non ha cercato il tempo con mescole morbide come invece hanno fatto tutti gli altri priloti ufficiali.
"Non ho avuto tempo di provare alcune delle gomme più nuove e sviluppate che la Michelin ci aveva messo a disposizione. Non ho fatto neanche un giro con gomme da qualifica, perchè non siamo ancora pronti".

"L'1'42 deve essere il nostro obiettivo a Jerez e credo che tutti sappiano quali sono le cose da migliorare sulla moto. Tutti quanti, sia personale KTM che membri del Team KR, sono molto motivati".

Tags:
MotoGP, 2005

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›