Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Presentati a Milano i team Scot Racing e Kopron Racing World

Presentati a Milano i team Scot Racing e Kopron Racing World

Presentati a Milano i team Scot Racing e Kopron Racing World

Lo stadio di San Siro è stato lo scenario scelto per la presentazione della scuderia Scot Racing, che schiera Andrea Dovizioso e a Yuki Takahashi nel Motomondiale 250cc 2005, e del Kopron Racing World, con Fabrizio Lai e Mike di Meglio nella categoria 125cc.

Lo Scot Racing Team, la formazione con la quale l'anno scorso Andrea Dovizioso ha conquistato il titolo iridato della 125cc, commette di nuovo sul centauro di Forlì per l'avventura nella quarto di litro. Assieme a Dovizioso ci sarà il vigente Campione Giapponese della 250cc Yuki Takahashi ed entrambi guideranno delle Honda RSW ufficiali.

Il pilota romagnolo ha raccontato come si sta adattando alla nuova cilindrata: "Il primo contatto con la quarto di litro nipponica è stato un po' traumatico. Ero abituato al peso e all'agilità della 125 che ormai non aveva più segreti per me. La 250 è potente (bello!) ma anche più pesante e ho dovuto modificare il mio stile di guida".

"Durante i test ho lavorato duro con tutta la squadra per cercare di bruciare le tappe dell'apprendimento e alla fine sono molto soddisfatto dei risultati raggiunti. In pista riesco a mantenere un buon passo girando costantemente su ottimi tempi e ora posso dire che questa fantastica Honda 250 RSW ha meno segreti per me", ha aggiunto il Campione del Mondo della ottavo di litro.

"Con questo non voglio dire che il Campionato sarà facile, sono capitato in 250 probabilmente nella stagione peggiore degli ultimi anni: difficilissimo da battere sarà l'attuale Campione del mondo Daniel Pedrosa su Honda, non solo veloce ma anche leggerissimo. Poi ci sono piloti esperti e veloci come De Puniet e Porto su Aprilia, che da anni bazzicano le zone alte delle classifiche e sono determinatissimi a vincere il Mondiale".

"Senza trascurare, Alex de Angelis, Lorenzo e Barbera. Insomma sono veramente tanti i piloti che possono lottare per il titolo e io spero di essere tra questi. Nei test IRTA di Barcellona e Jerez ho ottenuto rispettivamente il 6° e il 5° tempo ma sono stato felice soprattutto del buon ritmo che ho tenuto senza forzare… il dato più rilevante in vista delle gare. A mio vantaggio sento di avere dell'ulteriore margine di crescita su questa moto, a mio svantaggio c'è la mole di dati che di solito si sviluppa l'anno precedente e che noi non possiamo avere provenendo da un'altra cilindrata", ha concluso Dovizioso.

Yuki Takahashi l'anno scorso ha preso parte come wild card al Gran Premio Camel del Giappone, disputato a Motegi, terminando la gara in 5ª posizione. O responsabili della scuderia non esitano a definirlo il pilota giapponese più forte della categoria. Da parte sua, Takahashi si mostra cauto ma ottimista.
"Conosco molto bene questa Honda 250 RSW che ho contribuito a sviluppare e con la quale ho vinto il Campionato giapponese. Non conosco per nulla, invece, i circuiti del Mondiale che dovrò imparare in fretta se voglio essere competitivo".

"Nei recenti test IRTA mi sono trovato bene con la squadra nonostante ci siano un po' di comprensibili problemi di comunicazione. A Barcellona, per me era tutto completamente nuovo: abbiamo lavorato sulla messa a punto della moto e sull'acquisizione di dati. A Jerez ho forzato un po' di più ottenendo un incoraggiante 9° tempo ma ho molto margine di miglioramento e sono appena agli inizi di questo Campionato".

Tags:
250cc, 2005

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›