Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Edwards si sente come a casa propria

Edwards si sente come a casa propria

Edwards si sente come a casa propria

Colin Edwards è desideroso di tornare a competere in quella che sarà la stagione di debutto per lui con la Yamaha nel Motomondiale. In realtà il pilota statunitense cominciò a correre con il costruttore e ha conquistato la prima vittoria come pilota professionale con una Yamaha 250 a Daytona nel 1992. Tre anni dopo, con la stessa marca, entrò a far parte del paddock del Campionato del Mondo Superbike e sembra proprio che si sia sentito subito a casa, sia per quello che riguarda il team che con la YZR-M1.

Edwards, specialista nel fare test sui pneumatici, durante le prove pre-stagionali ha lavorato duro con le Michelin e il nuovo responsabile Daniele Romagnoli. La velocità con cui questo nuovo arrivato nel team Gauloises Yamaha si è adattato alle esigenze della YZR-M1 gli ha permesso di concentrarsi esclusivamente su alcuni aspetti dello sviluppo, ad esempio la mappatura del motore, per contribuire a dare vita a un pacchetto complessivamente competitivo.

"Sono soddisfatto del modo in cui ho completato i test di precampionato e sono molto contento di aver effettuato del lavoro utile con pneumatici da gara durante il test ufficiale a Jerez", ha detto Edwards.

"È stato importante fare un test nello stesso circuito in cui si correrà la prima gara e grazie a tutto il lavoro svolto ho trovato un assetto di base veramente buono. Spero che il venerdì quando arriveremo a Jerez potremo iniziare subito a lavorare allo stesso livello dell'ultimo test. Alla gara dello scorso anno la pioggia non mi fece andare bene, ma abbiamo fatto un buon test sul bagnato durante il test ufficiale e sono sicuro di essere pronto anche a questa evenienza".

"Dopo aver viaggiato tanto quest'anno, con otto test dalla gara di Valencia e tanti chilometri di pista percorsi, sono veramente contento di iniziare finalmente a gareggiare! Dopo le ultime prove, sono soddisfatto della moto e sono piuttosto contento del pacchetto che abbiamo a disposizione per dare inizio alla stagione. Mi sembra di aver fatto tanta strada dalla prima volta che sono salito in sella alla Yamaha lo scorso novembre. Durante le prove abbiamo lavorato duro, ma non si può negare che aver accumulato tanti giri è una cosa molto positiva per me".

Dal momento che ha corso sul tracciato andaluso solamente due stagione fa, quando cominciò a disputare il Motomondiale, Edwards, non ha grande esperienza del circuito a differenza del suo compagno di squadra Rossi. Per questo motivo, il pilota statunitense spera di poter arrivare nei primi sette, anche se l'esito positivo del test della scorsa settimana gli servirà da impulso per lottare per il podio.

"Ho guidato una MotoGP per la prima volta a Jerez, una pista che mi è sempre piaciuta. Purtroppo, è un circuito nel quale non sono mai stato troppo fortunato e ho proprio voglia di rifarmi quest'anno con la Yamaha!"

"Ho intenzione di andare bene alla prima gara: non mi accontento di nessuna posizione che non mi permetta di salire sul gradino più alto del podio. Mi sento ottimista per la stagione che comincia e spero che potrò entrare a far parte dei favoriti per il titolo fin dal primo GP. La pista ha un bel disegno ed è sicuramente una pista dove è il pilota a fare la differenza. Sono impaziente di vedere tutto quel pubblico scatenato come sempre e credo che sia proprio un bel circuito per dare inizio ala nuova stagione!"

Tags:
MotoGP, 2005, GRAN PREMIO MARLBORO DE ESPAÑA, Colin Edwards

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›