Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

La prima vittoria della Yamaha a Jerez

La prima vittoria della Yamaha a Jerez

La prima vittoria della Yamaha a Jerez

Sono già passati quasi vent'anni da quando la Yamaha vinse la prima gara nel circuito di Jerez. Fu nel 1988 quando Eddie Lawson trionfò in una manifestazione che allora si chiamava "Gran Premio del Portogallo".

Era la seconda gara che si disputava sul tracciato andaluso. La Yamaha riuscì a dominare interamente la prova, occupando tutti i gradini del podio. Wayne Rainey e Kevin Magee infatti arrivarono rispettivamente secondo e terzo.

Dopo essersi fatto soffiare il titolo l'anno prima da Wayne Gardner, Lawson, due volte iridato nella 500cc con la Yamaha, si affermava di nuovo come il più forte in pista. In seguito arrivarono altri ottimi risultati: vinse il seguente confronto a Imola e poi si aggiudicò la vittoria in altre quattro occasioni, su dieci gare disputate. A fine stagione il californiano vestiva la corona della categoria.

"Sembra che quella si sia svolta 100 anni fa, ma fu veramente una vittoria molto importante per me e per la Yamaha", ricorda adesso Lawson, che si ritirò dalle competizioni nel 1992.

"Quella stagione fu caratterizzata da battaglie molto combattute, con piloti come Rainey, Gardner, Magee e Mamola. È difficile ricordare i dettagli, ma quello che ti rimane impresso nella memoria è l'atmosfera che si respirava a Jerez. Lì questo sport è cresciuto con piloti come Ángel Nieto ed è una tradizione che è rimasta da allora".

Prima dello storico titolo conquistato da Valentino Rossi con la Yamaha la scorsa stagione, Lawson era l'unico pilota ad aver vinto il campionato della classe regina con due moto di marca diversa in due stagioni consecutive. Lawson ammette che credeva che il suo record sarebbe stato battuto molto prima, ma riconosce che Rossi è un pilota con un talento molto prezioso.

"I record esistono per essere battuti e credevo che il mio non sarebbe durato tanto. Ma se qualcuno doveva farlo, è sicuramente Valentino. Dal primo momento che l'ho visto, ho avuto la certezza che è un pilota di un livello superiore. È impressionante".

"Per prima cosa ero contento che Yamaha tornasse a vincere il titolo. Ho ancora molti amici che lavorano lì ed ero felice di vederli assaporare finalmente quel trionfo che si meritavano".

Tags:
MotoGP, 2005, GRAN PREMIO MARLBORO DE ESPAÑA

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›