Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Il Camel Honda comincia bene

Il Camel Honda comincia bene

Il Camel Honda comincia bene

I piloti del Camel Honda, Alex Barros e Troy Bayliss, hanno fatto una buona prestazione nel primo GP che disputavano con il nuovo team. Rispettivamente quarto e sesto, entrambi sono riusciti a migliorare di qualche posizione il risultato delle qualifiche.

Barros non è partito molto bene ed è scivolato nella dodicesima posizione. Il brasiliano ha sfoderato la grinta e ha guidato in modo deciso, vincendo la battaglia con i giapponesi Nakano e Tamada. Tuttavia, il pilota non sembrava soddisfatto della sua gara, dopo aver girato così lontano dalle prime posizioni. "Non riesco ad essere soddisfatto di questo quarto posto, soprattutto per come è arrivato. Io sono contento quanto lotto davanti, per il podio non quando arrivo a quasi trenta secondi. Se fossi arrivato quarto ad un secondo ok, vorrebbe dire che ero lì, che ho perso il duello con gli altri lottando, cercando la vittoria, ma così staccato, non posso dire di essere contento. Ho pagato tanto in partenza, dove ho fatto l'errore di non inserire il sistema di partenza elettronico e sono rimasto imbottigliato".

Verso la fine della gara Barros ha comandato un gruppo di piloti e ha conquistato la quarta posizione. con il risultato di oggi, il brasiliano si è classificato nelle prime sei posizioni per sette gare consecutive. "Sono andato lungo nella foga di superare e alla fine mi ci è voluta metà gara per prendere il ritmo giusto: a quel punto il gruppo di testa era lontano. Comunque questa è la prima gara e adesso dobbiamo fare meglio all'Estoril", ha poi aggiunto.

Anche Bayliss, che come il compagno di squadra era partito dalla terza fila della griglia assieme, ha girato con un ritmo molto constante in gara. Dopo essersi sbarazzato di Tamada, l'australiano ha cercato di avvicinarsi alla Kawasaki che lo precedeva per migliorare la propria posizione, anche se alla fine non è riuscito a raggiungere Nakano e si è dovuto accontentare della sesta posizione. Un buon risultato nella sua prima gara con la Honda.

"Sono abbastanza contento, penso che il sesto posto non sia un risultato malvagio per la prima gara con una nuova moto. Sono contento per la mia squadra. Abbiamo ancora una lunga stagione davanti a noi, ed io ho bisogno e voglia di andare in moto e fare le gare. Mi sento carico adesso la mia motivazione è ancora più grande".

Tags:
MotoGP, 2005, GRAN PREMIO MARLBORO DE ESPAÑA

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›