Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Rossi comincia la difesa del titolo con una vittoria

Rossi comincia la difesa del titolo con una vittoria

Rossi comincia la difesa del titolo con una vittoria

Valentino Rossi ha dato inizio al Campionato del Mondo MotoGP con la vittoria del Gran Premio Marlboro di Spagna, disputato oggi nel circuito di Jerez. Il Campione del Mondo ha battuto l'eroe locale Sete Gibernau con un sorpasso azzardato nell'ultima curva. Un minuto di silenzio in memoria del Papa Giovanni Paolo II è stato ha preceduto la tempesta. Rossi aveva braccato Gibernau per quasi tutta la durata della gara e ha sferrato il suo attacco nel penultimo giro, per poi commettere un errore e lasciar passare in testa lo spagnolo.

Ne è nato un fine gara mozzafiato, nel quale i due piloti si avvicendavano al primo posto nelle curve veloci a destra che portano all'ultimo tornate a sinistra, dove le loro moto sono entrate in contatto e Rossi non ha mollato. Gibernau è uscito di pista ed è finito sulla ghiaia, ma ha potuto riprendere la gara e ha tagliato il traguardo nella seconda posizione, dal momento che Marco Melandri, che girava terzo, era distaccato da un buon numero di secondi. Al termine della prima gara della MotoGP disputata con la Honda, il pilota di Ravenna ha conquistato il terzo gradino del podio.

"È stata una gara durissima, una grande gara, soprattutto per me dopo i problemi che ho avuto questa mattina nel warm-up", ha detto Rossi, che era caduto durante il warm-up, danneggiando notevolmente la sua moto uno. "La gara è stata di altissimo livello: Gibernau era molto veloce e siamo andati via quasi subito. Il ritmo della gara è stato velocissimo. Ho fatto il mio attacco a qualche giro dalla fine, però purtroppo a metà dell'ultimo giro ho sbagliato: in fondo al rettilineo sono arrivato largo e da lì è nata una lotta sicuramente difficile, dura. Ci siamo sorpassati due o tre volte, ci siamo anche toccati. Però sono le corse. Sicuramente sarà molto difficile quest'anno e ci saranno delle altre grandi battaglie".

Melandri ha conquistato il terzo posto, approfittando del fatto che Nicky Hayden era caduto quando mancavano solo otto giri al traguardo. Il pilota statunitense è stato l'unico a reggere il ritmo di Rossi e Gibernau e nell'incidente ha perso un podio che sembrava sicuro. Alex Barros, molto distaccato, è arrivato quarto, al termine di una lotta con la Kawasaki si Shinya Nakano e la Honda del suo compagno di squadra Troy Bayliss, che è arrivato sesto in quella che era la prima gara con il costruttore giapponese.

Max Biaggi, che era partito dalla 16ª posizione, il peggior risultato della sua carriera in qualifica, ha recuperato poco a poco terreno ed è passato davanti alla bandiera a scacchi nella settima posizione, dopo aver superato la Honda di Makoto Tamada e la Yamaha di Colin Edwards, mentre Carlos Checa ha dovuto vincere il dolore alla spalla per poter conquistare la decima posizione nella gara di casa con la sua Ducati.

Tags:
MotoGP, 2005, GRAN PREMIO MARLBORO DE ESPAÑA, RAC

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›