Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Le squadre della MotoGP tornano al lavoro dopo l'emozionante gara di Jerez

Le squadre della MotoGP tornano al lavoro dopo l'emozionante gara di Jerez

Le squadre della MotoGP tornano al lavoro dopo l'emozionante gara di Jerez

Il giorno dopo il Gran Premio Marlboro di Spagna, alcune scuderie della MotoGP sono tornate al lavoro. Senza aver avuto il tempo di assimilare la straordinaria gara della domenica, alcuni protagonisti sono tornati in pista a Jerez prima di partire alla volta di Estoril. Il pilota del team Gauloises Yamaha Colin Edwards è stato l'autore del giro più veloce, precedendo Valentino Rossi, che ieri si è aggiudicato la vittoria del primo appuntamento della stagione, al termine di una dura battaglia con Sete Gibernau.

"Dopo questi test abbiamo capito meglio quello che è successo ieri e che errori abbiamo fatto. Una volta risolti i problemi, abbiamo fatto di nuovo dei buoni tempi e sono riuscito a girare regolarmente sull'1'41 per tutto il pomeriggio", ha spiegato Edwards, che ieri nella gara di ieri è arrivato nono.

"Ho fatto il miglior tempo con un pneumatico da gara. È frustrante perché ci sarebbe stato utile saperlo prima del fine settimana! Ho provato due gomme Michelin e mi sono concentrato sulla mappatura del motore, ma soprattutto abbiamo cercato di riportare la moto al setting che volevamo. Avevo proprio bisogno di tirarmi su dopo aver fatto una gara modesta ieri e adesso mi sento più ottimista per Estoril. Spero che lì si vedano i frutti del lavoro di oggi".

Anche Rossi era soddisfatto al termine delle prove, nelle quali si è concentrato sui settaggi delle sospensioni e anche lui si è occupato della mappatura del motore della versione 2005 della YZR-M1. Il pesarese è stato l'autore del secondo miglior tempo, precedendo Carlos Checa, che ha girato in 1'41.01 con gomme da gara. Lo spagnolo sente ancora un po' di dolore alla spalla, ma ha rivelato di avere avuto buone sensazioni provando pneumatici Bridgestone e cercando di migliorare la guidabilità del motore della Desmosedici.

Il suo compagno di squadra nel team Ducati Marlboro, Loris Capirossi, non ha preso parte al test di oggi a causa della lesione che si è procurato alla caviglia: ha preso invece parte a un'attività promozionale con la biposto della Desmosedici prima di fare una visita alla Clinica Mobile per un ulteriore controllo. Il collaudatore della scuderia di Borgo Panigale, Vittoriano Guareschi, ha guidato la moto del romagnolo, concentrandosi soprattutto sul sistema di freno-motore.

Nel tracciato andaluso c'erano anche i due piloti del Fortuna Yamaha, Toni Elías e Rubén Xaus, per accumulare esperienza e chilometri con la YZR-M1 prima del Gran Premio del Portogallo. Shinya Nakano ha continuato a lavorare allo sviluppo della Kawasaki Ninja-ZX-RR.

1. Colin Edwards - Gauloises Yamaha Team : 1'40.98 (52 giri)
2. Valentino Rossi - Gauloises Yamaha Team : 1'41.00 (41 giri)
3. Carlos Checa - Ducati Marlboro Team : 1'41.01 (54 giri)
4. Toni Elias - Fortuna Yamaha Team : 1'41.90 (63 giri)
5. Shinya Nakano - Kawasaki Racing Team : 1'42.00 (46 giri)
6. Ruben Xaus - Fortuna Yamaha Team : 1.42.80 (73 giri)

Tags:
MotoGP, 2005, GRAN PREMIO MARLBORO DE ESPAÑA

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›