Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Doppia vittoria per Kiyonari al Campionato Britannico Bennetts della Superbike

Doppia vittoria per Kiyonari al Campionato Britannico Bennetts della Superbike

Doppia vittoria per Kiyonari al Campionato Britannico Bennetts della Superbike

Ryuichi Kiyonari continua a dominare il Campionato Britannico Bennetts della Superbike e si è aggiudicato la doppia vittoria della seconda prova a Thruxton. Questo giapponese di 22 anni ha vinto le quattro gare disputate fino ad oggi, girando sempre molto determinato in testa.

Nell'ultima occasione ha trionfato nonostante un dolore alla caviglia sinistra, conseguenza di una caduta a 225km/h occorsagli durante le qualifiche, ma questo inconveniente non ha influito sulle prestazioni del pilota del team HM Plant Honda.

Al quarto giro della prova inagurale del calendario, nel circuito di Hampshire, era quinto. Ha recuperato posizioni e si portato al comando superando la Yamaha Virgin Mobile Samsung di Sean Emmett, per poi allontanarsi dal gruppo degli inseguitori.

Michael Rutter, in sella all'altra Honda HM Plant, ha aperto il gas al massimo cercando in vano di raggiungere il compagno di squadra e vivendo un momento di paura nel settore più veloce del percorso: "Ho quasi perso l'anteriore, ma sono riuscito a tenere la moto in pista. Poi ho deciso di non rischiare e di accontentarmi della mia posizione".

Kiyonari ha vinto con un vantaggio di quasi dieci secondi, ma nella seconda gara ha trovato un osso duro da battere: il trentenne spagnolo Gregorio Lavilla, sostituto di James Haydon ai comandi di una Ducati Airwaves, che ha corso un'ottima gara, sorpassando Rutter ed entrando a far parte della lotta per la prima posizione.

Lavilla è riuscito ad accorciare le distanze da Kiyonari e girava distaccato di mezzo secondo dalla sua Honda, ma il pilota nipponico non ha mollato e ha vinto la sesta gara consecutiva, una serie trionfale iniziata con l'utlima prova della stagione 2004.

"Le gare qui sono state difficili: il mio piede non dà molto fastidio quando guido, ma camminare è un supplizio per me", ha detto sorridendo Kiyonari, mentre Rutter rivelava: "Guida sempre perfettamente, giro dopo giro. Non gli si può concedere niente, altrimenti si allontana davanti a te".

Per Jeremy McWilliams, il quarantunenne britannico che corre di nuovo nella serie nazionale aver disputato per dodici anni il Motomondiale, le cose non sono andate bene: nel corso della prima gara è caduto al primo giro nella chinane, ma nella seconda ha condotto la sua Honda Stobart fino alla nona posizione.

John Reynolds, il campione in carica, continua a guidare la sua Suzuki Rizla nonostante la frattura della gamba destra. È arrivato 14º nella prima gara, per poi uscire di pista a metà della seconda.

A questo punto della stagione, la corsa al titolo della serie vede come favorito Kiyonari, che domina la generale con 100 punti. Lavilla è 2º con 72 e Rutter 3º con 69.

La vittoria della British Superbike Cup è andata a James Buckingham e Steve Brogan, mentre Leon Camier si è imposto nella Metabo British Supersport, precedendo Stuart Easton e il leader del campionato Jay Vincent.

Adrian Coates ha vinto la gara della Superstock nazionale, davanti a Lee Jackson. Andy Tinsley è arrivato terzo, ma questo risultato non gli ha permesso di mantenere il comando della generale. Christian Elkin si è mostrato determinato a non lasciarsi scappare la corona della 125cc britannica e ha vinto meritatamente battendo Kev Coghlan, mentre Mark Pollock ha vinto la Coppa Virgin Mobile Yamaha R6 ai danni di Adam Jenkinson.

Tags:
MotoGP, 2005

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›