Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Capirossi e Checa a Estoril dovranno dimenticare le lesioni

Capirossi e Checa a Estoril dovranno dimenticare le lesioni

Capirossi e Checa a Estoril dovranno dimenticare le lesioni

Il team Ducati Marlboro si prepara per fare visita questo fine settimana a uno dei circuiti più esigenti e complicati del calendario, con entrambi i piloti ancora doloranti per le conseguenze di due infortuni. Loris Capirossi si è fratturato l'astragalo del piede sinistro durante le prove per il Gran Premio Marlboro di Spagna, mentre Carlos Checa non si è ancora ripreso del tutto da una lussazione alla spalle rimediata durante il Test Ufficiale al Circuit de Catalunya. Per due non sarà difficile dominare un tracciato che richiede un grande impegno fisico al pilota.

"La mia caviglia dovrebbe darmi meno problemi rispetto allo scorso weekend", ha assicurato Capirossi. "Ma la gara di Estoril sarà comunque ancora dura perché non sarò completamente ristabilito. In più il circuito portoghese è stretto e un po' sconnesso, quindi richiede una guida molto fisica. D'altra parte però ha un layout abbastanza bello, con un lungo rettilineo che dovrebbe esserci favorevole. Inoltre presenta una delle curve più belle di tutto il Mondiale, la cinque, che si attacca ai 230km/h: è molto divertente, quando la fai bene".

Capirossi cerca di dimenticare la sua lesione e si dichiara contento dei progressi fatti dalla Ducati rispetto alla scorsa stagione. "A parte la mia frattura alla caviglia sono abbastanza contento di come stanno andando le cose: la GP5 è molto migliorata rispetto alla GP4, è più bilanciata".

Per quanto riguarda Carlos Checa, lo spagnolo è stato uno dei piloti che lunedì sono rimasti al circuito di Jerez per fare una giornata di prove. Non si sente ancora al 100% della condizione fisica e la sua spalla migliora poco a poco. "A Jerez la spalla mi rendeva difficile mantenere le traiettorie, ma a Estoril andrà meglio"..

Anche Checa ha parlato del circuito che ospita la prossima prova del calendario del Motomondiale, sottolineandone la varietà e le difficoltà. Tre anni fa il catalano conquistò la prima pole position nella MotoGP proprio nel tracciato lusitano.

"La caratteristica più interessante di questo circuito è il layout contrastante: alcune sezioni sono molto, molto veloci, altre invece lentissime e la chicane è così stretta che probabilmente la supereremmo più rapidamente in scooter! Bisogna cercare un set-up che funzioni in queste sezioni così diverse tra loro, con particolare attenzione a quelle più veloci perché è lì che si fa il tempo. Per le parti più lente ci deve pensare il pilota con una guida particolarmente fisica".

Il team Ducati Marlboro ha reso noto che per il Gran Premio portoghese non utilizzerà il nuovo sistema di freno motore che sta sviluppando, dal momento che nel fine settimana a Jerez sono sorti alcuni problemi. Livio Suppo, responsabile del progetto MotoGP della Ducati, ha spiegato: "A Estoril torneremo al sistema standard che per adesso permette migliori prestazioni, mentre la prossima settimana il Team Sviluppo riprenderà a testare quello nuovo al Mugello".

Tags:
MotoGP, 2005, betandwin.com GRANDE PREMIO DE PORTUGAL, Ducati Marlboro Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›