Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Il team Telefonica Movistar ha voglia di riscatto anche a Estoril

Il team Telefonica Movistar ha voglia di riscatto anche a Estoril

Il team Telefonica Movistar ha voglia di riscatto anche a Estoril

Sembra che il circuito di Estoril non sia tra i preferiti dei militanti del team Telefónica Movistar nella MotoGP e nella 250cc. Solo Marco Melandri riesce ad alzare la media dei risultati sul tracciato portoghese, dal momento che quando correva nella quarto di litro è salito sul podio in diverse occasioni.

Per tre anni consecutivi infatti ha festeggiato il risultato del Gran Premio di Estoril dal podio, due volte sul secondo gradino e una sul terzo. L'anno scorso invece, è caduto e non ha portato a termine la gara.

"Salire sul podio alla mia prima gara con la Honda sul tracciato di Jerez è stato bellissimo. Tutto il weekend è stato positivo. Sono molto contento perché la prima fila e ancor di più la gara hanno confermato che posso lottare per il podio ad ogni gara. Guardo con fiducia a Estoril. Non ha mai girato con la RC211V su questo tracciato e sono curioso di tornare in pista", ha detto Melandri, che ha dato il via alla prima stagione con la Honda conquistando la terza posizione in Andalusia. "Il tracciato di Estoril infatti è un circuito medio lento, caratterizzato da un lungo rettifilo e da troppe curve da prima. La esse in salita è la più lenta di tutto il mondiale", ha poi aggiunto.

Per quello che riguarda gli spagnoli che schiera la struttura, negli ultimi due anni il miglior risultato di Sete Gibernau e di Dani Pedrosa è stato il quarto posto sul tracciato di Estoril. Dopo esserne rimasto a lungo escluso, domenica scorsa a Jerez Pedrosa è riuscito a conquistare per la prima volta il podio ed è intenzionato ad aggiudicarsi la prima vittoria sul circuito portoghese.

"Estoril è un circuito complicato ne quale troveremo come sempre molto vento. Bisognerà stare molto attenti perché le folate sono pericolose e possono far cadere. Cercheremo di fare un buon lavoro con la moto, perché è un tracciato dove la messa a punto è sempre difficile da raggiungere. Dobbiamo rimanere tutti molto concentrati fin dall'inizio per preparare nel migliore dei modi la gara". Il Campione del Mondo della 250cc prima dell'inizio del Campionato aveva effettuato delle prove private a Estoril, per poter preparare bene il Gran Premio betandwin.com del Portogallo.

Hiroshi Aoyama vi ha corso solamente la gara del 2004, anno del suo debutto nel Campionato del Mondo, che concluse nell'ottava posizione. Il giapponese è uno dei piloti che aspettano con più impazienza il secondo appuntamento del calendario, dal momento che non ha portato a termine il GP di Jerez, a causa di un contatto con Barberá.

"Il gran problema di Estoril, secondo il mio punto de vista, è vento, che complica le cose. Il tracciato presenta diversi settori dove si effettuano forti frenate e io mi trovo bene in piste di questo tipo. Spero di fare delle buone sessioni di prove come a Jerez e di poter aver la possibilità di fare una buona prestazione in gara. Ho voglia di tornare a correre, perché sono rimasto un po' deluso dopo la prima gara", ha spiegato il giovane giapponese.

Tags:
MotoGP, 2005, betandwin.com GRANDE PREMIO DE PORTUGAL

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›