Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Barros si conferma il più veloce e guadagna la pole per il GP di Estoril

Barros si conferma il più veloce e guadagna la pole per il GP di Estoril

Barros si conferma il più veloce e guadagna la pole per il GP di Estoril

Alex Barros (Camel Honda) è riuscito a conservare la prima posizione del foglio dei tempi anche nella sessione di prove di qualificazione e ha guadagnato la pole position per il Gran Premio betandwin.com del Portogallo della MotoGP. Il brasiliano ha fatto fermare il cronometro a 137.202, migliorando di più di sette decimi il record del circuito, che fino ad oggi apparteneva al giapponese Makoto Tamada. Domenica nella gara della MotoGP,.Barros partirà di nuovo dalla prima posizione, qualcosa che non succedeva dal GP della Malesia del 2002.

Sono contento della messa a punto che abbiamo trovato per la moto: abbiamo fatto un buon lavoro con i pneumatici e abbiamo girato sempre con un ritmo veloce nel corso della sessione. Forse domani avremo delle difficoltà per decidere quale sarà la scelta migliore, ha spiegato Barros al termine della sessione.

Alle spalle di Barros si è qualificato Sete Gibernau (Telefónica Movistar), distaccato di poco più di un decimo dal tempo del brasiliano. Lo spagnolo aveva occupata la prima posizione nella prima metà della sessione di qualificazione, ma al termine degli ultimi minuti frenetici, nei quali molti piloti sono usciti nel tentativo di fare un giro veloce, Gibernau si è dovuto accontentare del secondo posto.

Durante la sessione di libere della mattina, Gibernau era caduto battendo di nuovo la spalla infortunata e questo gli ha fatto scegliere di non rischiare nelle qualifiche del pomeriggio.

Abbiamo fatto tutto il possibile: pensavamo di riuscire a star davanti, ma la caduta di questa mattina ci ha fatto perdere terreno. Si sta rivelando un fine settimana molto complicato e al momento sono sicuro che non riuscirò a reggere il ritmo degli altri. È bello partire dalla prima fila, ma è un risultato che non rispecchia la nostra situazione. Domani cercherò di non mollare per conquistare il maggior numero di punti possibile. Spero che i medici della Clinica Mobile mi aiutino con questa lesione. Ringrazio la Honda, il team e la Michelin per il lavoro svolto, ha commentato il pilota del team Telefónica Movistar.Accanto a lui alla partenza ci sarà un altro spagnolo: Carlos Checa del Ducati Marlboro, uno dei più veloci nelle libere, che ha confermato il risultato nella sessione ufficiale del sabato. Non è un circuito molto diverso dagli altri, anche se ci sono alcuni punti complicati. Mi sono sempre trovato bene in questo tracciato, ma questa volta abbiamo utilizzato una combinazione molto diversa per moto e pneumatici. Abbiamo fatto un buon lavoro e questo mi ha permesso di trovare un ottimo feeling. Sono ottimista e credo di poter fare un bel risultato. Dopo le poche soddisfazioni di Jerez, la cosa più importante domani sarà fare un buon risultato per la classifica, ha dichiarato il pilota della DucatiCheca ha fatto scivolare nella seconda fila la Yamaha Gauloises di Valentino Rossi, che con la quarta posizione prenderà il via accanto a Marco Melandri (Telefónica Movistar), 5º. Quando mancavano pochi minuti al termine della sessione, il pilota di Ravenna è caduto, ma è riuscito a rientrare al box per uscire di nuovo in pista e mettere a segno un altro giro veloce. La seconda fila della griglia per il GP di Estoril parla italiano, dal momento che a chiuderla cè la Ducati di Loris Capirossi, nella sesta posizione.

Il compagno di squadra del Dottore Colin Edwards (Gauloises Yamaha), comanda la terza fila, accanto ai due piloti del team Repsol Honda, Max Biaggi e Nicky Hayden.Durante le qualifiche i piloti hanno sfrecciato ad altissime velocità, tanto che i primi cinque qualificati hanno migliorato il record della pole di Tamada. È stata una sessione molto intensa, nella quale ci sono state parecchie cadute, come quella di Rubén Xaus (Fortuna Yamaha), per terra nei primi minuti. La stessa sorte è toccata agli statunitensi Hayden e Hopkins (Suzuki) e al giapponese Makoto Tamada (Konica Minolta Honda), che nella caduta si è procurato una distorsione al polso e che forse non potrà prendere parte alla gara di domani, anche se si dichiara ottimista:
Sono molto dispiaciuto di quello che è successo. Ero solo nella fase iniziale delle prove e dovevo ancora trovare il giusto equilibrio della moto. I medici sono fiduciosi che io possa correre domani, ma la decisione definitiva la prenderemo solo al mio risveglio nelle prime ore della mattinata. La mia speranza è che domani riuscirò a correre, anche se so che partendo dallultima posizione e con il polso dolorante, sarà veramente dura raggiungere le posizioni alte della classifica, ma come sempre proverò a dare il massimo.

Tags:
MotoGP, 2005, betandwin.com GRANDE PREMIO DE PORTUGAL, QP

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›