Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Dovizioso segue le orme di Pedrosa

Dovizioso segue le orme di Pedrosa

Dovizioso segue le orme di Pedrosa

Dopo la quarta posizione conquistata al GP di Jerez, al termine della prima gara corsa con una 250cc, Andrea Dovizioso domenica a Estoril è salito per la prima volta sul podio della quarto di litro, tagliando il traguardo nella seconda posizione e inserendo la sua Honda tra le Aprilia di Casey Stoner e Randy de Puniet.

Per ora, il Campione del Mondo della 125cc del 2004 è indubbiamente il miglior esordiente di uno schieramento della 250cc che è tra i più forti degli ultimi anni. è secondo nella generale, a soli cinque punti dal leader Pedrosa, che l'anno scorso vinse il titolo al primo tentativo nella 250cc, dopo essere stato iridato nella 125cc.

"All'inizio è stata dura perché siamo partiti tutti con le slick ma la pista era bagnata in certi tratti", ha spiegato Dovizioso. "In queste condizioni particolari cerchi di non rischiare stando dietro a qualcuno di riferimento ma non troppo lontano dal primo; sono rimasto tranquillo per un po' conservando le gomme e aspettando il finale. Negli ultimi giri è stata però altrettanto dura perché le Aprilia sono più rapide in rettilineo e per passarle bisogna essere molto veloci in centro curva per uscire meglio e stargli più vicino poi".

"All'inizio del Campionato, francamente non me l'aspettavo di essere così competitivo, specie considerando i nomi presenti nella 250 quest'anno ed il fatto che credevo fosse più facile guidare questa 250. In questa gara però, sotto il casco, ero consapevole di poter vincere. In effetti sono molto felice per questo podio ma un po' rammaricato per non essere riuscito a passare Stoner: la responsabilità è mia perché devo osare di più nelle staccate".

"Se mi chiedete chi è il più forte in pista, vi rispondo senza dubbio Pedrosa. Sto cercando di capire il suo stile di guida perché entra lento in curva ma apre prima degli altri in uscita e questo gli da un vantaggio. È fortissimo… più che sul giro, sul passo veloce e costante per tutta la gara e su tutti i tracciati. Qui, probabilmente, ha avuto problemi di gomme ma resta il favorito".

Tags:
MotoGP, 2005, betandwin.com GRANDE PREMIO DE PORTUGAL, Andrea Dovizioso, Dani Pedrosa

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›