Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Modernità e tradizione nel circuito di Shanghai

Modernità e tradizione nel circuito di Shanghai

Modernità e tradizione nel circuito di Shanghai

Il Gran Premio Taobao.com di Cina che si disputerà la settimana prossima a Shanghai è senza dubbio una delle prove del calendario del Motomondiale 2005 attese con curiosità e aspettazione dagli appassionati e dai personaggi del paddock del Campionato del Mondo.

Gli impianti del circuito rispecchiano la grandiosità di una città con 17 milioni di abitanti: nelle immense tribune possono trovare posto a sedere 200.000 spettatori, 30.000 dei quali riescono a vedere l'80% della pista. Il Circuito Internazionale di Shanghai ha ospitato la prima gara solamente sei mesi fa, ma è già conosciuto come uno dei tracciati più impressionanti del mondo.

È tutto immenso, dalla zona dei box al paddock, con 5.451 metri di pista velocissima e un rettilineo principale lungo più di un chilometro. Inoltre nei due rettilinei le moto possono superare i 320km/h e il tracciato è estremamente sinuoso, con due lunghe curve a destra che obbligano i piloti a fare un giro di quasi 360 gradi. È un circuito nuovo per le moto da MotoGP e non sono stati ancora registrati giri veloci in prova o in gara.

Il disegno del circuito è ispirato all'ideogramma cinese ‘Shangh', che significa ‘superiore' o ‘sopra' .

La tribuna principale, i box, l'edificio della torre della direzione gara, la torre dell'amministrazione e un ponte sospeso tra due colonne formano il complesso architettonico principale di questa costruzione. L'ingresso degli spettatori nella tribuna principale avviene passando attraverso due colonne rosse, mentre l'ingresso all'edificio dei box riservato ai team è segnalato da due torri di cristallo. Sul ponte che unisce due torri ci sono un ristorante e la sala stampa.

Per la sua costruzione sono stati utilizzati materiali all'avanguardia: alluminio, vetro e acciaio. Sono stati seguite tutte le normative in materia di sicurezza e sono stati rispettati gli standard per le aree d'emergenza ed è diventato uno dei migliori circuiti del mondo. Durante la costruzione è stata fatta particolare attenzione alla protezione della natura. Il circuito di Shanghai non ha rappresentato un grande impatto sull'ambiente ed è provvisto di un complesso sistema di canalizzazione.

Tags:
MotoGP, 2005, TAOBAO.COM GRAND PRIX OF CHINA

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›