Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Pasini vince il primo GP della sua carriera battendo Lai su traguardo

Pasini vince il primo GP della sua carriera battendo Lai su traguardo

Pasini vince il primo GP della sua carriera battendo Lai su traguardo

Mattia Pasini (Totti Top Sport - NGS) si è aggiudicato la vittoria della gara della 125cc del GP taobao.com della Cina. Il pilota romagnolo, che partiva dalla quarta fila nella quindicesima posizione, al termine di un avvincente duello con Fabrizio Lai (Kopron Racing World), che ha mantenuto incollati agli schermi membri del team e appassionati di motociclismo, ha avuto la meglio sul pilota lombardo e ha conquistato la vittoria del primo GP della sua carriera. Il terzo gradino del podio è andato alla KTM dell'ungherese Gabor Talmacsi.

L'intensa pioggia che cadeva sulla pista dalla sessione di warm-up della 250cc ha obbligato gli organizzatori a ritardare la partenza di mezz'ora.

Dopo le prime frenetiche fasi della partenza, Lai si è portato al comando e ha cercato di imporre fin da subito un ritmo molto forte, mentre alle sue spalle il gruppo girava meno compatto. Al termine del primo giro, il pilota lombardo, che guida la Honda lasciata vacante dal vigente Campione del Mondo della 125cc Andrea Dovizioso, aveva accumulato un vantaggio di più di un secondo, ma la risposta di Mattia Pasini (Totti Top Sport) non si è fatta aspettare e poco dopo il riminese dell'Aprilia si è portato in testa.

Julián Simón (Red Bull KTM), che non si era mai allontanato dalle prime posizioni, ha perso contatto con il quartetto di testa ed è rimasto piuttosto distaccato. Dopo essere stato attaccato da Thomas Lüthi (Elit Grand Prix) e da Marco Simoncelli (Nocable.it Race), è scivolato fino alla settima posizione. Alle sue spalle Mika Kallio (Red Bull KTM), che era partito dalla pole position, girava assieme a Aleix Espargaró (Seedorf RC3-Tiempo Holidays).

Pasini e Lai si sono avvicendati nella prima posizione per tutta la durata della gara. L'unico pilota che sembrava in grado di reggere il ritmo incandescente della coppia di testa era Talmacsi, mentre Tomoyoshi Koyama (Ajo Motorsport) ha perso terreno e ha nella seconda metà della gara ha girato nel secondo gruppo, con Lüthi e Simoncelli.

I primi tre piloti hanno conservato il vantaggio sul gruppo degli inseguitori, mentre alle loro spalle Lüthi, a cinque giri dal traguardo, superava Koyama per cercare di raggiungere il podio.

Lai è rimasto leader negli ultimi giri. Assieme a Pasini si è allontanato e Talmacsi è rimasto piuttosto distaccato nella terza posizione. I due piloti si sono giocati la vittoria nell'ultimo giro, con sorpassi da brivido e toccate pericolose. All'ultima curva, Lai è passato in testa, ma negli ultimi metri prima del traguardo Pasini è riuscito a sorprendere e superare l'avversario per aggiudicarsi il primo trionfo della sua carriera.
"Per me questo è un giorno speciale", ha detto il riminese. "Quasi non riesco a credere che sia finita così. Pensare che ieri abbiamo avuto alcuni problemi, ma la squadra ha fatto un ottimo lavoro. Fortunatamente sono riuscito a stare calmo fino alla fine. Devo dire che mi sono anche divertito a guidare sotto la pioggia".

"Mi sono divertito molto grazie al duello con Mattia", ha detto Lai a fine gara. "Peccato per quell'errore all'ultima curva quando l'anteriore mi è scappato via, probabilmente anche per l'usura della gomma e Mattia, che era staccato, ha visto tutto e ne ha approfittato: se mi fosse stato più vicino sarebbe stato costretto a rallentare anche lui. Ci siamo un po' toccati ma nelle 125 è normale: a Jerez ho fatto tutta la gara così. Ovviamente non si fa con l'intenzione di buttarsi giù ma cerchi sempre di stare davanti: complimenti a Pasini".

La quarta posizione è andata a Lüthi, che ha preceduto Koyama e Simoncelli, solo sesto dopo essere partito dalla seconda posizione della griglia. Nella settima posizione, la rivelazione Espargaró, il miglior pilota spagnolo cilindrata oggi a Shanghai. Nella prima sessione di prove di qualificazione del venerdì questo giovanissimo pilota aveva già dimostrato di saper dominare l'asfalto bagnato e in gara è riuscito a difendere in modo brillante il settimo posto.

Pablo Nieto (Caja Madrid Derbi Racing) ha recuperato poco a poco terreno ed è riuscito a sorpassare Kallio per classificarsi ottavo. La nona posizione è andata a Lukas Pesek (Metis Racing Team), che ha preceduto Simón, decimo. Kallio, dopo essere partito dalla pole, si è dovuto accontentare dell'undicesima posizione, davanti a Manuel Poggiali (Metis Racing Team), solo dodicesimo.

Dopo la prova cinese Kallio conserva la prima posizione della classifica provvisoria del campionato con 50 punti, solo 1 di vantaggio su Lai e 4 su Mattia Pasini, che grazie alla vittoria di oggi ha raggiunge la terza posizione.

Tags:
125cc, 2005, TAOBAO.COM GRAND PRIX OF CHINA, RAC

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›