Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Gibernau e Pedrosa si mostrano ottimisti per Le Mans

Gibernau e Pedrosa si mostrano ottimisti per Le Mans

Gibernau e Pedrosa si mostrano ottimisti per Le Mans

Dopo aver vinto le ultime due edizioni del Gran Premio a Le Mans, Sete Gibernau (Telefonica Movistar) si prepara per la gara di questo fine settimana sapendo che rappresenta una nuova opportunità per accorciare le distanze dal leader della classifica piloti Valentino Rossi (Gauloises Yamaha). Il Bugatti francese è l'unico che ha visto trionfare il pilota spagnolo in due occasioni.

Sicuramente Gibernau avrà intenzione di confermare la propria supremazia sul tracciato francese e, facendolo, di scrivere una pagina di storia del motociclismo, dal momento che nessun pilota è mai riuscito ad aggiudicarsi la vittoria a Le Mans per tre stagioni consecutive. Domenica prossima il pilota della Honda potrebbe riuscirci e fare il primo passo per cercare di recuperare il terreno perso nei confronti di Valentino Rossi, che nelle prime tre gare lo ha distaccato di 37 punti nella classifica provvisoria della categoria.

"Non siamo stati troppo fortunati in questo inizio de Campionato, ma sono assolutamente convinto delle nostre possibilità e so che i risultati arriveranno. Spero che succeda questo fine settimana in Francia, su un circuito dove l'anno scorso abbiamo fatto una grande gara. Non possiamo lasciarci scappare altre opportunità e dobbiamo continuare a lavorare con la stessa motivazione perché il Campionato è molto lungo e sono sicuro che torneremo a stare davanti", ha dichiarato il pilota del Telefonica Movistar.

Sul circuito francese, lo spagnolo confessa che il tracciato fino a due anni fa gli aveva resistito, ma il fatto di aver vinto le ultime due edizioni del Gran Premio, sia sull'asciutto che sul bagnato, gli permette di vivere la gara con una certa tranquillità.

"Il Bugatti è una pista molto particolare, abbastanza difficile, caratterizzata da una curva a destra al finale del rettifilo di partenza velocissima, seguita da una chicane che richiede un notevole cambio di velocità. Una sessione impressionante. Per affrontare bene la pista di Le Mans è necessario una perfetta messa a punto della moto ed un buon feeling con la ruota davanti. La ruota davanti infatti determina la vivacità della moto nei cambi di direzione delle chicane e gioca un ruolo fondamentale nelle brusche frenate che seguono a curve molti veloci".

Anche Dani Pedrosa sarà determinato a rifarsi di un inizio di stagione piuttosto deludente, su un circuito che negli ultimi anni lo ha visto mettere a segno buoni risultati. Per il Campione del Mondo della 250cc il GP francese rappresenta l'occasione di lasciarsi alle spalle il ricordo delle ultime due gare, nelle quali ha mancato il podio. Anche Pedrosa può vantare due vittorie consecutive nella pista francese, in 2003 con una 125cc e l'anno scorso nella quarto di litro, dopo essere partito dalla prima pole della sua carriera nella 250cc.

"A Le Mans ho sempre fatto buoni risultati e credo che sia l'occasione buona per riprendere il controllo della situazione. È un circuito che può piacere o no, ma l'importante è preparare bene la gara e in Francia siamo sempre stati pronti. Abbiamo le informazioni dell'anno scorso che possono essere una buona base di partenza".

Il pilota della Honda, poco amico dell'acqua, spera che il tempo sia finalmente clemente dopo due gare disputate con la pioggia e gli permetta di mettere a frutto il proprio stile di guida. Pedrosa ricorda quali sono i segreti per ottenere una buona messa a punto della moto a Le Mans.

"La cosa più importante è che il cambio sia ben regolato perché è un tracciato con accelerazioni molto forti, frenate brusche e curve veloci. Voglio divertirmi di nuovo in sella e spero che il clima si mantenga stabile e ci permetta di lavorare con tranquillità".

Tags:
MotoGP, 2005, GRAND PRIX ALICE DE FRANCE, Dani Pedrosa

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›