Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

La pioggia minaccia anche il GP di Le Mans

La pioggia minaccia anche il GP di Le Mans

La pioggia minaccia anche il GP di Le Mans

Oggi pomeriggio si è svolta la conferenza stampa che rappresenta l'inizio del Gran Premio di Le Mans, che anche quest'anno si preannuncia una gara appassionante. Anche la pioggia ha voluto essere presente, lasciando intendere che per il terzo GP consecutivo i piloti dovranno confrontarsi sull'asfalto bagnato. Tra i protagonisti principali di questa giornata d'apertura ci sono i piloti francesi: Olivier Jacque, ancora esultante per la seconda posizione conquistata al Gran Premio di Shanghai, ma anche Randy de Puniet. Un altro pilota che è stato catapultato al centro dell'attenzione generale dai risultati delle ultime gare è Marco Melandri, la grande rivelazione di questo 2005, che al momento occupa la seconda posizione della classifica provvisoria del Campionato e che sembra aver trovato l'ambiente nel team Gresini.

Il pilota del Telefonica Movistar si è dichiarato molto soddisfatto dei piazzamenti fatti in queste prime gare del Motomondiale 2005 e sembra ottimista per il GP francese.

"La stagione è cominciata molto bene: non immaginavo che dopo tre gare sarei stato secondo. Senza dubbio, molto meglio che la scorsa stagione. Il feeling con la moto migliora di volta in volta. In Cina, dopo la sessione di prove di qualificazione, ho pensato che avrei anche potuto vincere la gara, anche se poi la domenica è piovuto e le cose sono cambiate. A Le Mans sarà difficile, ma ci metteremo a lavorare. Mi sento fiducioso delle mie possibilità: cercherò di fare meglio del terzo posto, indipendentemente dalle condizioni, ma la cosa più importante è conquistare il maggior numero di punti per il Campionato", ha detto il pilota di Ravenna.

Altri piloti hanno approfittato del pomeriggio per prendere parte a un'attività piacevole e divertente. John Hopkins, Rubén Xaus, assieme al vice campione della 250cc Sebastián Porto e al capoclassifica della 125cc Mika Kallio, hanno fatto visita al Museo dell'Automobile della Sarthe. Il complesso si trova nel circuito di Le Mans e i piloti hanno potuto vedere da vicino veicoli storici e conoscere a fondo la storia del leggendario tracciato francese.

Il giapponese Makoto Tamada, da parte sua, ha fatto visita alla Clinica Mobile per continuare il programma di riabilitazione con fisioterapia ed essere pronto per le prime due sessioni di prove libere del venerdì. Tamada torna in pista dopo essere rimasto a riposo per le gare di Estoril e di Shanghai, nelle quali è stato sostituito dall'olandese Jurgen van den Goorbergh.

Domani si svolgerà la prima giornata di prove del Gran Premio Alice di Francia, con due sessioni per ogni categoria.

Tags:
MotoGP, 2005, GRAND PRIX ALICE DE FRANCE

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›