Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Rossi parte alla conquista di Le Mans

Rossi parte alla conquista di Le Mans

Rossi parte alla conquista di Le Mans

Rossi si presenta in Francia con un buon margine di punti dopo le prove disputate fino al momento. È riuscito anche a vincere l'ultima gara disputata in Cina sull'asfalto asciutto, condizioni che non lo avevano mai visto fare risultati molto positivi ai comandi della Yamaha.

"Le modifiche che abbiamo fatto alla M1 il mattino della gara a Shanghai ci hanno dato grossi benefici e ci hanno permesso di ottenere quella che è stata la mia prima vittoria sul bagnato con la Yamaha. Fondamentalmente quello che abbiamo fatto è stato di ammorbidire le forcelle e credo che questa modifica possa portarci benefici anche sull'asciutto".

"Battere Sete Gibernau ed Alex Barros nelle condizioni di Shanghai è stato incredibile," ammette Rossi. "Melandri è stato bravissimo - e anche sull'asciutto sta andando molto bene. Per quanto mi riguarda, è stato fantastico riuscire ad essere veloce anche sul bagnato. Non era ancora riuscito a vincere sul bagnato con la Yamaha quindi questa è stata una vittoria speciale e questi punti sono importantissimi. Eravamo un po' preoccupati arrivando a Shanghai perché Gibernau era davvero velocissimo. Sia lui che Barros riescono sempre a fare bene sul bagnato e sono sicuro che fossero convinti di potermi battere in quelle condizioni, quindi questa vittoria è importantissima anche per il morale", ha aggiunto il pilota di Tavullia.

Il circuito Bugatti è una delle cinque piste che la scorsa stagione riuscirono a resistere al Campione del Mondo, che rimase escluso dal podio. L'enorme vantaggio con il quale comanda la classifica piloti e le ultime prestazioni in pista gli permettono di affrontare tranquillamente e con molta determinazione il prossimo appuntamento del calendario, anche se è un tracciato dove ha vinto solamente in un'occasione mentre il suo avversario Gibernau si è aggiudicato la vittoria nelle ultime due edizioni del GP di Le Mans.

"Le Mans non è una delle mie piste preferite, l'anno scorsa ho avuto davvero tante difficoltà e sono solo riuscito ad arrivare quarto. Spero che, quelle che siano le condizioni, si riesca a far bene ed ho la sensazione che questa volta riusciremo nell'intento. Se le condizioni meteo dovessero essere negative potrebbe diventare rischioso, quindi spero proprio che ci sia bel tempo. Però almeno adesso sappiamo che se anche facesse brutto siamo messi molto meglio che in passato".

Oltre a Gibernau e Barros, Rossi vede in Olivier Jacque un altro possibile rivale, da non perdere d'occhio durante il Gran Premio Alice di Francia. Il pilota della Kawasaki è stato infatti la grande rivelazione di Shanghai.

"Olivier Jacque mi preoccupa un po' perché prima della Cina aveva detto che avrebbe lì corso come in una specie di allenamento per conoscere la moto per poi potersi concentrare veramente nella gara di Le Mans. Se nell'"allenamento" cinese è arrivato secondo chissà cosa potrebbe succedere in Francia!".

Giovedì Rossi ha preso parte a una conferenza stampa speciale a Parigi, sulla Senna, una delle tante attività promozionali del GP di Le Mans di questo fine settimana.

Il suo compagno di squadra nel Gauloises Yamaha, Colin Edwards, occupa la sesta posizione della classifica provvisoria del Campionato. Lo statunitense, che ha conquistato punti in 19 delle ultime 20 gare, continua a fare risultati regolari e ha concluso le prime tre gare del 2005 nei primi nove classificati.

"Fino ad ora mi è successo di tutto e spero proprio che in Francia non ci sia qualche nuovo intoppo. Per alcuni versi la Cina è stata molto simile all'Estoril dove ho dimostrato di avere un buon ritmo di gara, ma, per una serie di circostanze al di là del mio controllo, non ho potuto lottare per il podio".

"Il circuito di Le Mans non mi preoccupa particolarmente – l'anno scorso, alla mia seconda uscita – ho fatto la pole ed in gara sono arrivato quinto. E' una pista tutta "stop and go", con zone di frenata violente, curve strette e accelerate al massimo. Ci sarà molto lavoro da fare per mettere a punto la moto, ma abbiamo fatto molti passi avanti nelle ultime due settimane e speriamo di riuscire a metterli a frutto".

Tags:
MotoGP, 2005, GRAND PRIX ALICE DE FRANCE, Valentino Rossi

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›