Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Due Yamaha sul podio di Le Mans

Due Yamaha sul podio di Le Mans

Due Yamaha sul podio di Le Mans

Il team Gauloises Yamaha ha sigillato il fine settimana con la vittoria di Valentino Rossi e il terzo posto di Colin Edwards, che hanno permesso al costruttore giapponese di occupare due gradini del podio.

Rossi ed Edwards avevano già guadagnato le prime due posizioni della griglia di partenza e sembravano destinati al trionfo a Le Mans. A fine gara il pesarese ha visto crescere il suo vantaggio al comando della classifica provvisoria del campionato e lo statunitense lo ha accompagnato sul podio.

"E' stata una gara lunga e difficile, ma bellissima e devo dire che io mi sono complicato la vita sbagliando la partenza. Poi però ho recuperato posizione dopo posizione con dei bei sorpassi fino a che ho raggiunto Colin. Sono rimasto dietro di lui per un po' perché aveva un buon ritmo e nessuno sembrava in grado di raggiungerci, ma poi Gibernau è arrivato velocissimo e quindi ho deciso di cercare di passare il mio compagno di squadra e di spingere al massimo. Ad ogni giro andavo sempre meglio ed ho fatto il miglior tempo all'ultimo giro e questo dimostra gli eccellenti progressi che abbiamo fatto con la messa a punto della moto", ha detto Rossi.

Il Gauloises Yamaha, come molti altri team, nei prossimi due giorni rimarrà sul tracciato francese per effettuare dei test. Il capoclassifica del campionato si è mostrato euforico e impaziente per il prossimo appuntamento del Campionato, al Mugello.

"Ho fatto la pole, il giro veloce della gara ed ho vinto e anche Colin è andato a podio, quindi questo fine settimana è stato perfetto per noi. La moto era molto precisa e riusciva a scaricare a terra la potenza e questo è incoraggiante anche per le prossime gare. Domani andremo avanti a lavorare. Non so esattamente che cosa ci sia in programma, ma sono contentissimo di fermarmi se questo può portarci altri miglioramenti. Non vedo l'ora di correre al Mugello e spero di vedere tutti i nostri fan italiani sulle colline attorno al circuito".

Edwards, dopo aver portato il peso della gara durante la prima metà della prova, ha ceduto davanti all'impulso del compagno di squadra e di Sete Gibernau e si è dovuto accontentare del terzo posto. Ad ogni modo, quello di oggi rappresenta il miglior risultato del pilota di Houston questa stagione. L'americano è tornato a salire sul podio, un fatto che non succedeva dal GP del Qatar dell'anno scorso.

"Volevo vincere questa gara disperatamente, ma quei due erano davvero troppo veloci oggi! Abbiamo corso un rischio con la gomma da gara perché, a causa del poco tempo con la pista asciutta ci avevamo fatto solo cinque giri quindi non avevo idea di come si sarebbe comportata verso la fine della gara. Sono partito bene e sono riuscito subito a fissare un ritmo attorno all'1'34.5. Sapevo che sarebbe stato sufficiente per garantirmi la prima posizione. Se mi avessero detto che avrei dovuto girare sull'1'33 avrei detto che non c'era modo che ci si potesse riuscire! Ma poi Valentino e Sete mi hanno raggiunto ed avevano un passo incredibile. La gomma è diventata bollente e in un paio di occasioni ho rischiato grosso, quindi ho deciso di portarmi a casa la terza posizione. E' una ricompensa, forse un po' tardive, per il lavoro fenomenale che tutta la squadra ha fatto fino ad ora e finalmente abbiamo una buona base da cui partire per il resto della stagione".

Tags:
MotoGP, 2005, GRAND PRIX ALICE DE FRANCE

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›