Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Michelin, 30 anni di storia nella MotoGP – quarta parte

Michelin, 30 anni di storia nella MotoGP – quarta parte

Michelin, 30 anni di storia nella MotoGP – quarta parte

I primi due titoli del 21º secolo si devono a due uomini, l'uno proveniente dal Nuovo Mondo, Kenny Roberts (Telefonica Movistar Suzuki RGV500), l'altro dal Vecchio Continente, Valentino Rossi (Nastro Azzurro Honda NSR500), entrambi accomunati dallo stesso tipo di pneumatici: Michelin. Valentino Rossi scrive il suo nome nella storia: vince infatti l'ultimo Campionato del Mondo in 500, nel 2001, confermando il suo valore con la vittoria delle prime tre edizioni del MotoGP dal 2002 al 2004.

L'arrivo dei 4 tempi segna l'inizio di un progresso tecnico folgorante. Michelin utilizza per la prima volta nelle competizioni motociclistiche il suo innovativo processo di fabbricazione denominato C3M. I 130cv che contraddistinguevano le 500 passano ai 230cv delle prime moto prodotte per la MotoGP. La potenza arriverà oggi a segnare i 250cv! Grazie al lavoro della Michelin, i piloti possono trasmettere tutta questa potenza al suolo senza distruggere gli pneumatici né comprometterne l'aderenza o l'equilibrio.

"Fin dalle prime prove con le 4 tempi alla fine del 2001, gli pneumatici che usavamo con la 500 non duravano più di cinque giri." Ricorda Rossi, "Michelin ha fatto un lavoro incredibile per sviluppare dei pneumatici migliori."

In 29 anni di professionalità senza tregua, la casa del Bibendum ha raccolto la bellezza di 323 vittorie e 24 titoli mondiali. Imbattuta nella corsa al titolo nel corso dell'ultimo decennio, lo scorso anno Michelin ha guadagnato 13º titolo consecutivo. Anche il 2005 sembra procedere su questa strada, con la casa francese che si è imposta nei primi quattro Gran Premi della stagione.

Tags:
MotoGP, 2005

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›