Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

David Checa: "Premiati i risultati non i rapporti di parentela"

David Checa: 'Premiati i risultati non i rapporti di parentela'

David Checa: "Premiati i risultati non i rapporti di parentela"

Insieme a Makoto Tamada e Alex Hofmann, che fanno il loro ritorno in pista dopo un'assenza di un mese e mezzo, l'altra grande novità di questo Gran Premio Alice d'Italia è certamente rappresentata da David Checa. Scelto dal team Fortuna Yamaha come sostituto di Toni Elias al Mugello, il pilota spagnolo si è dimostrato raggiante per l'opportunità offertagli di partecipare al Campionato del Mondo di MotoGP.

Il titolo di Campione del Mondo di Endurance 2004 è servito a Checa come passepartout per il MotoGP.

Prima di partire per l'Italia, dove lo attende un week end all'insegna delle emozioni forti, il debuttante ha rilasciato qualche commento su questa opportunità.

"Sono venuto qui perché sono David Checa, non perché fratello di Carlos. Questo voglio sottolinearlo. Sono stati premiati i miei risultati. Il passaggio in MotoGp non modificherà per nulla il programma delle mie corse o la mia situazione di questo momento. Tutto quello che è cambiato è la maggior attenzione rivoltami da parte dei media. Adesso molta gente inizierà a conoscermi."

Lontano dal porsi degli obiettivi per questa prima avventura in MotoGP, Checa desidera fare conoscenza con questa esperienza unica che gli permetterà di condividere il palcoscenico con le più grandi stelle del circuito mondiale.

"Quello che voglio è che la gente che ha fiducia in me sia contenta del mio rendimento. Correrò con piloti di livello eccezionale, questo grazie alla Yamaha, a Poncharal e alla Fortuna. Si tratta del primo sponsor avuto da mio fratello, uno sponsor che ha dato molto al motociclismo e che ha permesso a mio fratello di essere dov'è. La loro fiducia vuol dire molto per me."

"È una possibilità straordinaria quella di essere in un team di questo livello, guidare la moto di Valentino, è fantastico! "

David e Carlos si ritroveranno per la prima volta insieme sulla griglia di partenza di un Gran Premio della MotoGP, e il più giovane dei due ringrazia il fratello del supporto datogli.

"Alcuni potrebbero essere infastiditi da una situazione come quella in cui mi trovo io, ma noi due abbiamo un gran rapporto. Nel corso dei giorni passati ci siamo sentiti spesso, Carlos mi ha chiamato per sapere se la cosa fosse confermata. È veramente contento per me."

"Mio fratello in passato ha scommesso su di me, e finalmente adesso passa a riscuotere. Ha fatto molto per me quando ero in 250 e la mia famiglia non poteva aiutarmi finanziariamente. Senza il suo aiuto non avrei potuto correre e adesso non sarei qui."

Tags:
MotoGP, 2005, GRAN PREMIO ALICE D'ITALIA, Carlos Checa

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›